Ftse Mib: resistenza di breve termine a 26.700 punti

Milano Finanza ECONOMIA

Un rimbalzo dovrà affrontare una prima resistenza in area 4,98-5,01 euro: il superamento di questa zona aprirà poi ulteriori spazi di crescita

Importante la tenuta del sostegno posto in area 4,80-4,76 euro in quanto può favorire la costruzione di una solida base accumulativa.

L’indice Ftse Mib, sostenuto da un’interessante rotazione settoriale, si è infatti appoggiato a quota 26.150 ed è salito verso i 26.700 punti. (Milano Finanza)

Su altri giornali

A Wall Street, l'prosegue le contrattazioni in timido calo.Tonico il comparto del, conche chiude a +1,3%, con Jefferies che rivisto al rialzo il target price a 57 da 55 euro. Gli analisti dihanno scritto che "sono positive le prospettive del business e il forte posizionamento competitivo. (Teleborsa)

Stando alle indiscrezioni riportate oggi da Il Messaggero, Eni potrebbe completare l'acquisizione del 100% di Be Power la prossima settimana e fondere la società con la sua Eni Gas&Power, da quotare nel 2022 Tra le big di Piazza Affari pochi spunti di rilievo in attesa che da settimana prossima entri nel vivo l'earning season anche in Italia. (Yahoo Finanza)

Bene anche St, che si smarca dal tonfo di Intel a Wall Street dopo i conti. Più indietro Londra e Milano, in rialzo dello 0,2%, con gli occhi sul giudizio di S&P sull'Italia. (Il Sole 24 ORE)

E’ in questa cornice che il ministro del Tesoro Daniele Franco aspetta il verdetto di Standard & Poor’s sul rating italiano. Nel confronto anno su anno la crescita è del +13.8% (mercato interno +13.0% e mercato estero +15.2%). (FIRSTonline)

Lo spread Btp-Bund ha fatto registrare un incremento di oltre il 2% a 106 punti base. Tra i titoli legati al made in Italy, +1,29% per Moncler, su cui gli analisti Jefferies hanno espresso un target di prezzo a 57 euro con raccomandazione "hold". (Adnkronos)

Venerdì 22 ottobre: la giornata a Piazza Affari e nelle altre Borse europee in un unico colpo d'occhio (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr