Juve, non solo Ceferin: i tifosi hanno un altro nemico

Juve, non solo Ceferin: i tifosi hanno un altro nemico
Virgilio Sport SPORT

I fan bianconeri da settimane chiedono sui social le dimissioni di Ceferin, ma ora sembrano aggiungere anche un altro nemico tra i loro obiettivi.

La battaglia andrà ancora avanti nei prossimi mesi, ma per il momento le tre “ribelli” hanno ottenuto una battaglia importanti.

Ma c’è chi non crede a questa possibilità: “Gravina dimettersi?

I tifosi della Juventus continuano ad essere sul piede di guerra. (Virgilio Sport)

Se ne è parlato anche su altri media

La “banda” della Superlega verrà giudicata - assicurano dalla sede dell'Uefa - ma non ora. Perché ora non si può, dopo gli interventi della magistratura spagnola e svizzera, aspettando il pronunciamento della Corte di giustizia europea,. (ilmattino.it)

Non credo ad una esclusione" L'Uefa potrebbe sottoporre il diritto a partecipare alle sue competizioni solo nel caso non si partecipi nell'altra, non è una questione sanzionatoria. (Tutto Juve)

Fine dei sogni per il Napoli". vedi letture. La UEFA ha congelato (e dunque rinviato) i provvedimenti disciplinari nei confronti di Juve, Real e Barcellona. "Alla faccia della mano pesante che tutti si auspicavano" e "dei messaggi duri del presidente Ceferin", questa situazione di stallo è diretta conseguenza della notifica formale fatta dalle autorità competenti svizzere il 2 giugno di un'ordinanza del tribunale in contraddittorio ottenuta il 20 aprile dall'ufficio legale della Superlega (TUTTO mercato WEB)

Superlega, gli insulti di Ceferin e la riscossa dei “ribelli”

E Agnelli tra lega e superlega, questo ha fatto Punto primo: nessuno contesta il diritto di organizzare un proprio campionato. (Calciomercato.com)

Ora, però, la battaglia giudiziaria tra club eè diventata intensa: il primo round è stato vinto da Barcellona, Juventus e Real Madrid, non a caso la Uefa ha dovuto interrompere il processo disciplinare, rinviando più avanti. (Calciomercato.com)

Consapevoli che servono riforme per migliorare questo calcio La sospensione del procedimento disciplinare contro Juventus, Barcellona e Real Madrid, i “ribelli” mai usciti formalmente dal “mostro” della Superlega, segna una svolta significativa nell’infinita battaglia mediatica, tralasciando quella giuridica, a cui si è assistito in questi mesi. (juventibus)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr