Tennis, l'allenatore di Berrettini: "Nessuno avrebbe puntato su lui"

Tennis, l'allenatore di Berrettini: Nessuno avrebbe puntato su lui
Virgilio Sport SPORT

E poi: “Berrettini?

Ad esempio, Roger Federer ha un talento innato ma per diventare campione non serve solo sentirsi predestinato, anche lui ha dovuto fare allenamenti molto pesanti e grande impegno

Dietro gli ultimi successi di Matteo Berrettini c’è tanto impegno e dedizione e anche i frutti del lavoro svolto con il suo storico allenatore e ex tennista, Vincenzo Santopadre.

Nessuno avrebbe puntato all’inizio su di lui, Matteo ha una grande cultura del lavoro, crede molto nella fatica. (Virgilio Sport)

Su altri giornali

Giocare al TD Garden, avere Bjorn Borg come mio capitano ed essere nella stessa squadra di uno dei miei idoli d’infanzia, Roger Federer, sarà un’esperienza davvero speciale“. Oltre a Roger Federer, il team Europe della Laver Cup avrà come alfiere anche Dominic Thiem, attualmente impegnato nel recupero da un brutto infortunio (LiveTennis.it)

A cura di Alessio Morra. Matteo Berrettini disputerà il prossimo settembre la Laver Cup, la sfida che contrappone l'Europa e il Resto del Mondo. (Sport Fanpage)

La Laver Cup è in programma dal 24 al 26 settembre al TD Garden di Boston. Le parole — “Sono entusiasta di prendere parte alla Laver Cup”, le parole di Matteo Berrettini. (La Gazzetta dello Sport)

Matteo Berrettini giocherà la Laver Cup di Boston a fine settembre

Le parole di Berrettini. Entusiasta per la convocazione anche Berrettini, che non ha trattenuto la sua gioia: “sono davvero entusiasta di far parte della Laver Cup quest’anno. Giocare al TD Garden, avere Bjorn Borg come mio capitano ed essere nella stessa squadra di uno dei miei idoli d’infanzia, Roger Federer, sarà un’esperienza davvero speciale“ (SportFair)

Giocare avendo Bjorn Borg come mio capitano ed essere nella stessa squadra di uno dei miei idoli d'infanzia, Roger Federer, sarà speciale" Così Berrettini: "Sono felice di prendere parte alla Laver Cup quest'anno. (Sportal)

E invece la tennista belga ha d’improvviso trovato maggiore consistenza, recuperando uno dei due break con delle risposte profonde di rovescio, e ha addirittura pareggiato sul 4-4 su un doppio fallo esiziale dell’avversaria. (Ubi Tennis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr