Quirinale: Mattarella nomina Emilia Guarnieri Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana

Quirinale: Mattarella nomina Emilia Guarnieri Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana
Servizio Informazione Religiosa INTERNO

Già nel 2003 ad Emilia Guarnieri era stata conferita, dall’allora presidente Carlo Azeglio Ciampi, l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

E tale consapevolezza aumenta la gratitudine verso il presidente”.

Ma che una presenza come il Meeting venga riconosciuta come un valore per tutti non è scontato.

“Si tratta di un riconoscimento che, attraverso la mia persona, premia il Meeting – commenta Guarnieri – e questo mi fa immensamente piacere!

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del Meeting, Bernhard Scholz

(Servizio Informazione Religiosa)

Ne parlano anche altri giornali

Per queste ragioni rivolgo, a nome di tutti gli Italiani, un saluto riconoscente a tutto il personale sanitario ed esprimo commossa vicinanza ai familiari dei caduti per la salvaguardia della salute di tutti noi". (Avvenire)

"Per queste ragioni rivolgo, a nome di tutti gli italiani, un saluto riconoscente a tutto il personale sanitario ed esprimo commossa vicinanza ai familiari dei caduti per la salvaguardia della salute di tutti noi", prosegue il capo dello Stato (Rai News)

Fin dall'inizio della diffusione del virus, il personale sanitario si è dimostrato all'altezza di una minaccia di così vasta portata, impegnandosi al meglio, con tutti gli strumenti a disposizione, al fine di evitare che l'epidemia precipitasse in una catastrofe irreversibile. (la Repubblica)

Mattarella ringrazia medici e infermieri: “Un patrimonio su cui investire”

Per queste ragioni rivolgo, a nome di tutti gli Italiani, un saluto riconoscente a tutto il personale sanitario ed esprimo commossa vicinanza ai familiari dei caduti per la salvaguardia della salute di tutti noi». (Il Sole 24 ORE)

Tra i primi impegni ed obiettivi del Governo Draghi va sviluppata e garantita la presenza delle donne nelle istituzioni politiche e nei luoghi della Governance del Paese, anche per superare la scarsa presenza delle donne in ruolo di rilievo nel mondo del lavoro pubblico e privato. (WelfareNetwork)

Il sistema sanitario nazionale è “un patrimonio da preservare e su cui investire a tutela dell’intera collettività”. Un impegno “contrassegnato da difficoltà e sofferenze: moltissimi operatori hanno contratto il virus e tante sono le vittime che abbiamo dovuto piangere tra medici e infermieri. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr