Zona arancione: le regole sono cambiate

Zona arancione: le regole sono cambiate
AlVolante INTERNO

LE NUOVE REGOLE PER LA ZONA ARANCIONE - A seguito dell’emanazione delle ultime disposizioni del Governo, sono cambiate le regole che i cittadini sono tenuti a rispettare in zona arancione rispetto a quelle in vigore nel 2020 e 2021.

Attualmente sono 15 i territori italiani in zona gialla.

LE REGIONI CHE RISCHIANO LA ZONA ARANCIONE - A rischiare il passaggio dalla zona gialla alla zona arancione già nei prossimi giorni sono diverse Regioni. (AlVolante)

La notizia riportata su altri media

Lombardia resta in zona gialla. “Uno dei tre parametri previsti per il passaggio di zona (quello delle terapie intensive, ndr) è ancora sotto la soglia di allarme. “Sappiamo che a breve si riunirà il Cts nazionale per esaminare la proposta – ha concluso Fontana – e attendiamo di sapere cosa deciderà” (MilanoBIZ)

Entrambi i parametri superano le soglie per finire in zona arancione che sono: il 20% di posti in terapia intensiva occupati dai pazienti Covid e il 30% dei posti nei ricoveri ordinari. In zona bianca invece: Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria. (Salernonotizie.it)

Tuttavia grazie all'introduzione della certificazione verde Covid per molti valdostani il ritorno in arancione passerebbe praticamente inosservato. (Aosta Oggi)

Covid, in due settimane sono morte oltre mille persone: 7 regioni verso la zona arancione

Advertisement. E’ quanto dispone un’ordinanza, la n.6/2022, firmata dal presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto che stabilisce, inoltre, la cessazione delle medesime misure, da oggi, a Cinquefrondi, Galatro, Melicucco, Rizziconi, San Roberto, Taurianova e Polistena, sempre nel Reggino. (Corriere di Lamezia)

Le Regioni che rischiano la zona arancione e la zona rossa. A decidere il passaggio in zona arancione ed eventualmente in zona rossa sono i parametri di terapia intensiva e area medica A cura di Tommaso Coluzzi. (Fanpage.it)

Ma altre regioni rischiano addirittura la zona rossa. il tasso per le persone ricoverate in terapia intensiva è 26,7 ogni 100mila mentre per i non vaccinati mentre è 0,9 ogni 100mila per vaccinati booster, ovvero 38. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr