Lorenzo Damiano, leader dei No Vax in Veneto, ricoverato per Covid in terapia sub intensiva

Lorenzo Damiano, leader dei No Vax in Veneto, ricoverato per Covid in terapia sub intensiva
Blitz quotidiano INTERNO

Ora ha contratto il Covid ed è ricoverato in terapia sub intensiva all’ospedale di Vittorio Veneto.

Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una “Norimberga 2” contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la “dittatura sanitaria”, no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari

Ora si trova in terapia sub intensiva. (Blitz quotidiano)

La notizia riportata su altri media

LEGGI ANCHE. Muore per Covid a 66 anni, sul manifesto la frase choc: «Se avessi creduto alla pandemia racconterei un'altra storia». Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una «Norimberga 2» contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la «dittatura sanitaria», no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. (Corriere Adriatico)

– Il contagio da Covid e il conseguente ricovero ospedaliero dell’ex candidato sindaco Lorenzo Damiano, noto anche per la sua posizione avversa ai vaccini e non solo, ha destato notevole interesse. Ora, allo scopo di placare eventuali speculazioni sull’accaduto intervengono i “Pescatori di Pace”, gruppo di cui Damiano è presidente. (Oggi Treviso)

Si trova nel reparto di terapia sub intensiva dell'ospedale di Vittorio Veneto Lorenzo Damiano, 56 anni, leader del movimento "Norimberga 2", contro la " Dittatura sanitaria", con cui si era candidato sindaco a Conegliano quest'anno. (il mattino di Padova)

Era il candidato dei no vax a Conegliano, ricoverato per covid

Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una “Norimberga 2” contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la “dittatura sanitaria”, no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. (Live Sicilia)

Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una "Norimberga 2" contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la "dittatura sanitaria", no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. (Tuttosport)

Damiano, leader dei "Pescatori di pace" e da sempre contrario a quella che lui definisce la "dittatura sanitaria", avrebbe contratto il Covid durante un viaggio a Medjugorje: dopo essere stato sottoposto alle terapie domiciliari, il 56enne è stato trasferito in ospedale e Vittorio Veneto Da qualche giorno, a causa del Covid-19, si trova ricoverato nel reparto di medicina dell'ospedale di Vittorio Veneto, in area sub-intensiva e sottoposto a terapia con ossigeno. (TrevisoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr