Myanmar, proteste di massa in tutto il Paese

Myanmar, proteste di massa in tutto il Paese
Per saperne di più:
Cosenza Channel ESTERI

La giunta militare ha intanto diffuso una nota su Mrtv accusando i manifestanti in piazza oggi di incitamento alla ”rivolta e anarchia”

Circa un migliaio di persone si sono riunite davanti all’ambasciata degli Stati Uniti.

Manifestazioni oceaniche si sono viste oggi nella principale città del Paese Yangon, nella capitale Naypyidaw e a Mandalay, come riporta ‘Frontier Myanmar’.

Manifestazioni di massa in tutto il Myanmar, dove nonostante i divieti imposti dalla giunta militare si continua a scendere in piazza contro il golpe del primo febbraio. (Cosenza Channel)

Su altri media

Facebook censura l'esercito in Myanmar (Birmania) dopo il golpe e la repressione: chiusa la pagina (Di domenica 21 febbraio 2021) Facebook ha chiuso l'account gestito dall'esercito del Myanmar (ex Birmania) in seguito al colpo di stato e alla repressione della manifestazioni da parte dei militari che ieri ha portato alla morte . (Zazoom Blog)

La pagina si chiama «Tatmadaw - True News Information Team» e, secondo quanto spiegato da Facebook in una nota, ha più volte «violato le regole della comunità che vietano l’incitamento alla violenza». Dove, per rispondere alla proteste, i militari hanno mandato un contingente di 500 poliziotti e soldati (Corriere della Sera)

Nuova mossa della piattaforma contro i militari dopo il colpo di Stato di inizio febbraio. Oscurata la pagina ufficiale perché incitava alla violenza. Continua il blocco da parte di Facebook nei confronti della propaganda dell’esercito birmano che all’inizio di febbraio ha preso il potere in Myanmar con un colpo di stato estromettendo il governo che aveva regolarmente vinto le elezioni. (Wired.it)

Birmania, morta ragazza ferita alla manifestazione contro il golpe militare

La San Suu Kyi, nel frattempo, resta ai domiciliari, secondo quanto dichiarato dai militari. Centinaia di feriti e oltre 500 arresti: sono questi i primi numeri che escono dal Myanmar come conseguenza delle manifestazioni di piazza, che proseguono nel Paese. (Redattore Sociale)

In Myanmar continuano le proteste contro il colpo di stato. Mya Thwate Thwate Khaing, questo il nome della ventenne, era stata colpita con un proiettile alla testa lo scorso 9 febbraio durante una protesta contro il golpe in Birmania a Naypyidaw, la capitale amministrativa. (Zazoom Blog)

Lo ha annunciato l’ospedale nel quale era ricoverata. “Confermiamo che la morte” della giovane “è avvenuta alle 11“, ha riferito un medico dell’ospedale nel quale era ricoverata aggiungendo che il suo corpo è stato già portato all’istituto di medicina legale per l’autopsia. (Il Valore Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr