M5S, espulsi i 15 Senatori contro Draghi. Lezzi resiste ma gruppo più probabile

M5S, espulsi i 15 Senatori contro Draghi. Lezzi resiste ma gruppo più probabile
DiariodelWeb.it INTERNO

E questo proprio nel momento in cui sono ancora da trattare i sottosegretari del governo Draghi e a breve anche una cascata di nomine pubbliche di sottogoverno.

Vito Crimi annuncia che «i 15 senatori che hanno votato no alla fiducia saranno espulsi», Barbara Lezzi replica: «Mi candido a far parte del comitato direttivo del M5S (da cui non sono espulsa)».

E' questo l'ultimo sviluppo del braccio di ferro nel Movimento 5 stelle fra favorevoli e contrari alla fiducia al governo Draghi. (DiariodelWeb.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il primo effetto sarà appunto la formazione di un nuovo gruppo. “Ci stiamo pensando, lo decideremo nelle prossime ore quando avremo più chiaro il perimetro dell’alleanza che sostiene il presidente del Consiglio”, ammette Bianca Maria Granato ,una delle senatrici che hanno votato No. (Quotidiano del Sud)

La proposta che è stata avanzata non mi è sembrata coerente con i nostri valori. "Cartellino rosso? (Video - La Stampa)

Auspico, quindi, la massima serietà nel percorso che porta alle candidature e l’urgenza necessaria a sbloccare l’azione del M5S” ra i 15 senatori espulsi dal Movimento 5 Stelle, dopo aver votato no alla fiducia al governo Draghi, c’è anche la senatrice Barbara Lezzi che sin da subito aveva manifestato la sua contrarietà a questa alleanza. (TeleRama News)

Morra cacciato dal Movimento: “Nuovo gruppo per gli ex M5s? Non mi interessa, non voglio andar via”

Il senatore Nicola Morra, rispondendo ai giornalisti a Piazza Montecitorio: "Un nuovo gruppo dopo l'espulsione? Questo non lo so, perché io voglio ancora credere nel Movimento cinque stelle. Se i valori sono gli stessi, c'é la possibilità di riconciliarsi, purché i valori siano gli stessi. (QUOTIDIANO.NET)

Per tale motivo non potranno più far parte del gruppo parlamentare del MoVimento al Senato Caso a parte per l’altro calabrese Domenico Auddino, il quale non ha risposto alla doppia chiamata, risultando assente. (Zoom24.it)

Perché il senatore non avrebbe intenzione di andar via, si sente "M5S nel sangue". Il reggente del M5s Vito Crimi ha annunciato la cacciata dei 15 senatori ribelli che hanno votato difformità dal gruppo con un post. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr