Libia, Dabaiba: Riattivare accordo amicizia 2008-2-

Libia, Dabaiba: Riattivare accordo amicizia 2008-2-
LaPresse INTERNO

Questo può dare segnale di buone intenzioni verso di noi”, ha aggiunto Dabaiba

(LaPresse) – “Per rafforzare lo scambio economico e commerciale tra i due Paesi si auspica di poter riaprire lo spazio aereo libico, riattivare l’accordo delle dogane oltre a facilitare le procedure dei visti a favore dei libici aumentando il numero di quelli rilasciati specialmente a studenti, uomini d’affari, malati, oltre a facilitare le procedure della comunità libica in Italia anche per quanto riguarda banche e residenza. (LaPresse)

Su altre testate

Oltre ai lavori legati all’aeroporto internazionale, si punterà a sbloccare il piano della costruzione della cosiddetta ‘autostrada della pace’. La prima visita ufficiale del presidente del Consiglio all'estero è in Libia dove, dopo il cessate il fuoco, un mese fa è nato un Governo unificato sotto l'egida dell'Onu. (AGI - Agenzia Italia)

L’Italia preme perché si rispetti il percorso che porterebbe la Libia il 24 dicembre alle elezioni. Sono diversi i progetti in Libia su cui il Governo e le imprese italiane hanno messo gli occhi. (L'HuffPost)

La giornata di Draghi a Tripoli proseguirà al Palazzo storico, per un vertice con il presidente del Consiglio Presidenziale, Mohamed Younis Ahmed al-Menfi Il premier in visita nel paese nordafricano. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, è giunto a Tripoli, in Libia, per la sua prima visita ufficiale all’estero. (LaPresse)

L’imprenditore: “A Tripoli adesso siamo più tranquilli. Si può tornare a lavorare”

Draghi, che di Medio Oriente e Nordafrica ne mastica pochino ma segue alla lettera il nuovo manuale Biden-Blinken, ci prova - dopo le oscillazioni italiane del recente passato tra Tripoli e Bengasi - e lo fa con un preciso mandato «atlantista»: schierare l’Italia con l’Unione europea e la Turchia sul fronte che si oppone all’influenza della Russia in Cirenaica. (Il Manifesto)

(LaPresse) – “L’Italia darà nuovo impulso all’istituto di cultura italiana all’estero e aumenterà le borse di studio per gli studenti libici che studiano italiano”. Roma, 6 apr. (LaPresse)

E nel governo di unità nazionale entrano gli ex seguaci di Gheddafi dal nostro inviato Vincenzo Nigro 31 Marzo 2021 dal nostro inviato Vincenzo Nigro. «Si poteva far di più, ma vogliono lavorare con l’Italia e dobbiamo evitare di crearci problemi da soli (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr