iPod touch addio: stop alla produzione del lettore

iPod touch addio: stop alla produzione del lettore
Punto Informatico SCIENZA E TECNOLOGIA

Con un breve comunicato pubblicato sulle pagine del sito ufficiale, Apple rende noto che la linea iPod touch è giunta al capolinea.

Solo pochi mesi fa abbiamo celebrato il ventesimo anniversario della linea iPod, presentata il 23 ottobre 2021 da Steve Jobs in persona.

Si tratta a tutti gli effetti di un addio: stop alla produzione, le uniche unità acquistabili da qui in avanti saranno quelle già pronte e in magazzino, disponibili sullo store ufficiale oppure in vendita su e-commerce di terze parti come Amazon. (Punto Informatico)

Ne parlano anche altre fonti

Certo, c’era stato un passaggio precedente necessario: iTunes, un negozio di musica solo digitale che poi sarebbe stato ampliato a film, eBook e podcast. La musica è cambiata per sempre il 23 ottobre 2001, quando Steve Jobs racconta al mondo “iPod”, forse la sua idea più rivoluzionaria. (QC QuotidianoCanavese)

La trasformazione continua. Steve Jobs queste cose le ha capite sia a livello personale (molte persone più o meno ci riescono) che soprattutto a livello imprenditoriale Comfort Zone. (macitynet.it)

Nei primi anni 2000, l’evoluzione, che ha portato alla nascita di diversi modelli di iPod: dagli iPod mini, agli iPod nano, più sottili, e agli iPod shuffle, senza schermo; poi, gli iPod touch, l’ultima generazione. (SulPanaro)

Se hai un iPod nel cassetto, stai per diventare ricco

Del resto sappiamo bene che questi ultimi vent’anni (il primo iPod fu presentato nel 2001) ci sembrano passati in un lampo. Come spesso accade, anche quella volta una rivoluzione economica, industriale, culturale e dei costumi è cominciata dalla musica. (Rivista Studio)

Fine di una rivoluzione. Insomma, questo dispositivo ha ormai una data di scadenza e gli ultimi esemplari verranno comprati soprattutto da collezionisti. (Radio Monte Carlo)

Alla luce del trend esploso all’improvviso, non possiamo escludere che anche i modelli più recenti possano in breve tempo accrescere il loro valore. Insomma, chi ne conserva uno nel cassetto o sullo scaffale si ritrova a sorpresa con un piccolo gioiello. (Punto Informatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr