Covid-19, via libera da Fda all'uso emergenziale della terza dose del vaccino di Moderna

AboutPharma ECONOMIA

Secondo le stime dell’azienda, inoltre, la terza dose da 50 µg potrebbe portare fino a un miliardo di dosi aggiuntive disponibili per la distribuzione nel 2022

La somministrazione interesserà i soggetti dai 65 anni in su e quelli dai 18 ai 64 anni con alto rischio di contrarre la malattia. Via libera alla terza dose del vaccino di Moderna contro Covid-19.

Il Comitato consultivo della Food and drug administration ha votato all’unanimità l’uso emergenziale del richiamo del vaccino mRna-1273 negli Stati Uniti (AboutPharma)

Ne parlano anche altri media

Questi tre gruppi sono stati divisi ciascuno in tre nuovi gruppi ai quali è stato somministrato uno dei vaccini disponibili come richiamo. Lo studio è stato condotto su 458 adulti vaccinati con uno dei tre sieri approvati negli Stati Uniti (Pfizer, Moderna o J&J) da almeno 12 settimane. (la tribuna di Treviso)

J&J aveva chiesto alla Food and Drug Administration flessibilità per il suo richiamo, sostenendo che la dose extra aggiunge un'importante protezione già due mesi dopo la vaccinazione iniziale, ma che potrebbe funzionare meglio si aspetta fino a sei mesi. (La Stampa)

Il dottor Anthony Fassi ha detto domenica al comitato consultivo della FDA Booster consigliati per il vaccino one-shot di Johnson & Johnson Crede che avrebbe sempre dovuto essere una regola delle due dosi. (Napoli Calcio Mania)

Vaccino Johnson&Johnson, arriva l’ok degli esperti Fda alla dose ‘booster’. Lo ha annunciato ieri sera via Twitter la stessa J&J. (Padova News)

Gli esperti esortano i vaccinatori di Johnson & Johnson a fare un’iniezione di richiamo subito dopo che un nuovo studio ha mostrato un calo della sua efficacia durante la rivolta della variante Delta. Più di 15 milioni di americani sono stati vaccinati contro Johnson & Johnson (http://www.calciomercatot8.com/)

Non appena approveranno la terza dose, la raccomanderemo Attualmente la Svizzera sta concedendo una dose supplementare di vaccino alle persone il cui sistema immunitario non è abbastanza forte da poter offrire una protezione sufficiente contro il virus. (laRegione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr