Ac Prato, è ufficiale: addio Toccafondi, dopo 42 anni c'è un nuovo proprietario

Ac Prato, è ufficiale: addio Toccafondi, dopo 42 anni c'è un nuovo proprietario
LA NAZIONE SPORT

Negli ultimi 42 anni era già successo, poche volte, ma era successo di andarci vicini: prima Romano Conti, ormai trent'anni fa, poi la Valore.

Prato, 29 aprile 2021 - Questa volta è proprio vero.

Al tavolo c'erano Paolo Toccafondi e il presidente e legale rappresentante della Commini Group, Stefano Commini

Poi il figlio Paolo, che in biancazzurro è stato tutto, da raccattapalle a portiere fino a presidente. (LA NAZIONE)

Ne parlano anche altri media

"Ma se c’è gente seria che fornisce le dovute garanzie, disposto all’arrivederci senza ripicchi e becchi. "Il Prato Calcio ha le risorse per rilanciarsi. (LA NAZIONE)

IL COMUNICATO DELLA SOCIETÀ. Il Presidente della Società Associazione Calcio Prato S.S.D. Il club passa nelle mani di Stefano Commini. Si scioglie il legame ultra-quarentennale tra il Prato e la famiglia Toccafondi. (PistoiaSport)

L'aggiunta del sindaco: “Si possono fare tante cose con la volontà, c'è un Piano operativo su cui si può lavorare”. Nessuna promessa e nessun obiettivo sul futuro della squadra biancazzurra: “Non parlo di serie A, serie B o Champions – ha detto – dico che ci sono le condizioni per partire e costruire qualcosa di importante. (notiziediprato.it)

Commini: "Voglio che Prato torni a innamorarsi della sua squadra di calcio"

"Vogliamo recuperare l’affetto e l’interesse dei tifosi e far rinascere il settore giovanile biancazzurro, con una particolare attenzione alla scuola calcio Forse per non rubare la scena ai nuovi arrivati, che con entusiasmo hanno parlato del futuro prossimo dell’Ac Prato. (LA NAZIONE)

Alle 14:00 una conferenza stampa, che chiarirà sicuramente il tutto La Nazione: Prato, fine di un'epoca? (TUTTO mercato WEB)

Arrivo Quanto all'arrivo al Prato, Commini chiama in causa Ivan Reggiani, che il Prato e i Toccafondi ha conosciuto in quanto padre di alcuni giocatori delle giovanili Commini ha poi spiegato di avere acquistato il Prato senza pagare alcun prezzo, versando 500mila euro in assegni circolari. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr