Aldo Grasso contro LOL: "Non fa ridere". Ma i concorrenti rispondono

Aldo Grasso contro LOL: Non fa ridere. Ma i concorrenti rispondono
Libreriamo CULTURA E SPETTACOLO

Chi fa ridere Aldo Grasso vince”, scrive.

Chi fa ridere Aldo Grasso vince

A rispondere al commento di Aldo Grasso, sono stati diversi, tra cui Frank Matano: “Cambierei il regolamento della prossima edizione di #LOLitalia.

LOL, un programma che fa ridere tutti tranne Aldo Grasso. 10 comici chiudi in un teatro con l’obiettivo di non ridere.

Aldo Grasso, critico televisivo e giornalista, ha giudicato negativamente il nuovo programma comico su Amazon Prime video, definendolo un programma che “non fa ridere”. (Libreriamo)

Su altre fonti

Sono infatti moltissime le persone che il programma sta catturando giorno dopo giorno. Tra i vari comici in gara, uno dei più apprezzati dal pubblico è sicuramente Frank Matano che, su Twitter, ha voluto chiarire un punto importante riguardante la trasmissione. (LaScimmiaPensa.com)

“Ad Aldo Grasso non fa ridere #lolchirideefuori perché non conosce nessuno dei partecipanti “Ce ne faremo una ragione se ad Aldo Grasso non piace LoL. (Primaonline)

Molti utenti su Twitter credono che le varie gag dei comici non siano spontanee ma recitate ed organizzate prima dello show. Per smentire queste voci è intervenuto Frank Matano, uno dei partecipanti di LOL, il quale ha fatto chiarezza su un argomento molto discusso. (DR COMMODORE)

‘LOL Chi ride è fuori’: Frank Matano replica alle critiche

"Ad Aldo Grasso non fa ridere #lolchirideefuori perché non conosce nessuno dei partecipanti 'LOL: chi ride è fuori' non diverte Aldo Grasso e una parte di Twitter si 'rivolta'. (Adnkronos)

Ma chi ride ultimo, è molto probabile che ci abbia messo un po’ di tempo per capire la battuta. LOL: Chi ride è fuori, più che comicità sembra “stupidera”. Corriere della sera, pagina 47, di Aldo Grasso (TvZoom)

Di fronte alla risposta di Matano, ovviamente, gli utenti si sono divisi ma spiccano molti commenti a sostegno del comico e del programma. In palio, un montepremi di 100mila euro che il vincitore – o, meglio, il sopravvissuto – devolverà a un ente benefico a scelta. (SuperEva)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr