Italia, Mancini: "E' ancora lunga, ce ne mancano solo sei"

Italia, Mancini: E' ancora lunga, ce ne mancano solo sei
Tuttosport INTERNO

In queste partite serve tutto, c'è stato l'aiuto del pubblico e la squadra ha giocato veramente bene.

E' stato decisivo quando abbiamo mosso la palla veloce e siamo arrivati dalla parte opposta liberando sempre un uomo.

Siamo stati bravissimi, la partita non era semplice perchè era il debutto e loro sono un'ottima squadra.

Era importante iniziare bene e credo sia una soddisfazione per tutti gli italiani. (Tuttosport)

Su altri media

Se sta bene, e in questo momento sta bene, lui non fa la differenza, ma è la differenza. Marani: "Italia da 10. (TUTTO mercato WEB)

on la vittoria contro la Turchia Mancini ha infilato il 28esimo risultato utile consecutivo da quando è alla guida dell'Italia (2018), una striscia fantastica che può allungarsi ancora e battere il record storico di Vittorio Pozzo (30), ct della Nazionale dal 1935 al 1939 e campione del mondo nel '34 e nel '38. (La Lazio Siamo Noi)

Raggiunto dal quotidiano, Giuliano Annigliato, operatore nel settore della comunicazione per A&C Network, ha sottolineato come "i diritti di immagine rappresentano spesso l'aspetto più sostanzioso di un contratto dal punto di vista economico", aggiungendo come gli sponsor in questione contribuiscano "al pagamento del suo stipendio, e quindi è giusto che sia lui a metterci la faccia" - fa notare oggi Il Mattino - è l'uomo immagine dell'Italia anche dal punto di vista pubblicitario. (TUTTO mercato WEB)

Hjulmand: "Kjaer era troppo scosso per continuare a giocare"

Dal giocatore più vecchio e vincente il segnale più bello: questa Italia ci crede e noi Commissari Tecnici da divano possiamo stare tranquilli, pare che quello in panchina non abbia bisogno di noi E Mancini non ha bisogno di noi ct da divano. (Rieti Life)

Ecco il messaggio di Mancini su Twitter per il centrocampista dell’Inter: «I miei pensieri e le mie preghiere sono con Christian. Forza ragazzo, ci vediamo presto in campo» (Juventus News 24)

L'allenatore danese Kasper Hjulmand spiega in conferenza stampa il motivo della sostituzione del capitano al 63' di Danimarca-Finlandia, ripresa dopo la sospensione al 43' per il malore di Christian Eriksen (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr