Green Pass obbligatorio, la bozza del dpcm: tempi delle richieste e Qr code, ecco come funzionerà

Green Pass obbligatorio, la bozza del dpcm: tempi delle richieste e Qr code, ecco come funzionerà
Liberoquotidiano.it INTERNO

12 ottobre 2021 a. a. a. Mario Draghi firmerà oggi, martedì 12 ottobre, un nuovo dpcm che, almeno nelle intenzioni, dovrebbe risolvere alcune criticità emerse sull’obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori, che verrà introdotto a partire da venerdì 15 ottobre.

Un altro aspetto importante che verrà inserito nel dpcm riguarda le tempistiche: la certificazione verde potrà essere richiesta al lavoratore in anticipo. (Liberoquotidiano.it)

Su altre testate

No, l’uso del green pass è una misura ulteriore che non può far ritenere superati i protocolli e le linee guida di settore. Come devono avvenire i controlli sul green pass dei lavoratori nel settore pubblico e in quello privato? (La Provincia Pavese)

Lo prevede la bozza di Dpcm che regola i controlli sul Green pass. Il ministero della Salute fornirà alle aziende applicazioni tecnologiche per la verifica del Green Pass. (La Pressa)

Lo prevede la bozza del Dpcm sul green pass al rientro nei posti di lavoro. Ecco cosa prevede la bozza del dpcm per regolare i controlli. (Gazzetta del Sud)

Green pass, Mario Draghi firma il Dpcm: ferie e contributi, come verrà penalizzato chi non ce l'ha

Green Pass, un’arma per convincere i riottosi ad abbracciare la campagna vaccinale. (di Michele Migone). Quanti sono i lavoratori che il 15 ottobre saranno sprovvisti di Green Pass? Ora che il Green Pass diventa reale le dichiarazioni di principio lasciano spazio ai conti in tasca. (Radio Popolare)

Lo prevede la bozza del Dpcm Green Pass, in vista dell'obbligatorietà sui luoghi di lavoro dal 15 ottobre 2021. Per i controlli effettuati con App è vietato, ai fini della tutela della privacy, conservare il codice a barre bidimensionale (codice QR) delle Certificazioni verdi sottoposte a verifica (ilmessaggero.it)

Il premier ha firmato il Dpcm sul Green pass, dichiarando di fatto guerra a chi dal 15 ottobre non esibirà il "certificato verde" sul luogo di lavoro. Il sistema utilizzato per la verifica del green pass non dovrà conservare il QR code delle certificazioni verdi sottoposte a verifica, nè estrarre, consultare registrare o comunque trattare per altre finalità le informazioni rilevate (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr