Bozza Dpcm green pass, tutte le regole per i lavoratori privati dal 15 ottobre

Bozza Dpcm green pass, tutte le regole per i lavoratori privati dal 15 ottobre
Fanpage.it INTERNO

Perciò i datori di lavoro possono chiedere il green pass ai lavoratori "con l'anticipo strettamente necessario e comunque non superiore alle 48 ore, ciò anche in relazione agli obblighi di lealtà e di collaborazione derivanti dal rapporto di lavoro"

Bozza Dpcm green pass, tutte le regole per i lavoratori privati dal 15 ottobre Nella bozza del Dpcm che il presidente Draghi firmerà nelle prossime ore vengono regolati gli ultimi nodi da sciogliere sull’obbligo di green pass nel lavoro privato, che scatterà il 15 ottobre. (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Per i controlli effettuati con App è vietato, ai fini della tutela della privacy, conservare il codice a barre bidimensionale (codice QR) delle Certificazioni verdi sottoposte a verifica Sempre il Ministero renderà disponibile un pacchetto di sviluppo con licenza open source, che si potrà "integrare nei sistemi di controllo degli accessi, inclusi quelli di rilevazione delle presenze". (ilmessaggero.it)

Sarà quindi consentito il raggiungimento delle sedi di lavoro stesse e l’inizio dell’attività lavorativa in un più ampio arco temporale Ciascun giorno di mancato servizio, fino alla esibizione della certificazione verde, è considerato assenza ingiustificata, includendo nel periodo di assenza anche le eventuali giornate festive o non lavorative. (La Pressa)

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato il DPCM con il quale vengono portate avanti le linee guida per l'adozione del Green Pass tra il personale della Pubblica Amministrazione. Green Pass nella PA: le linee guida. (Punto Informatico)

Draghi firma il DPCM sul Green Pass sul lavoro: cosa cambia dal 15 ottobre

Lo prevede la bozza di dpcm che regola il controllo del Green pass sui luoghi di lavoro Lo prevede la bozza del Dpcm sul green pass al rientro nei posti di lavoro. (Gazzetta del Sud)

È noto che aziende e pubbliche amministrazioni da venerdì potranno far accedere al posto di lavoro soltanto coloro che sono in possesso del green pass Covid per avvenuta guarigione oppure per vaccinazione o per tampone negativo al virus. (Aosta Oggi)

I controlli, però, sono assolutamente obbligatori ed è prevista una multa sia per chi sprovvisto di Green Pass che per i datori di lavoro che non controlleranno il possesso di quest’ultimo ai propri dipendenti (DirettaNews.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr