Giustizia, Mattarella: 'I magistrati rifuggano logiche corporative e autoreferenziali'

Giustizia, Mattarella: 'I magistrati rifuggano logiche corporative e autoreferenziali'
Repubblica TV INTERNO

Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha incontrato al Quirinale i referendari di nuova nomina della Corte dei Conti.

"Il filo rosso che deve assicurare l'esercizio delle funzioni è l'etica delle istituzioni per l'affermazione di valori".

All'incontro erano presenti anche il presidente della Corte dei Conti, Guido Carlino, il presidente aggiunto, Raffaele Dainelli, e il procuratore Angelo Canale

(Repubblica TV)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il Presidente della Repubblica ha incontrato al Quirinale i referendari di nuova nomina della Corte dei Conti, ossia i magistrati di nuova nomina. Il ruolo ‘territoriale’ della Corte. Nel corso del suo intervento Mattarella ha poi parlato del ruolo della Corte anche per quanto riguarda l’attività territoriale. (News Mondo)

"Le logiche corporative deprimono la figura del magistrato", cui sono richieste rispetto dell'"etica pubblica e assenza di autoreferenzialità". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al Quirinale i referendari di nuova nomina della Corte dei Conti. (Adnkronos)

Già a partire da quest’anno, i documenti di finanza pubblica indicano l’obiettivo di una riduzione del debito pubblico, obiettivo ineludibile se intendiamo rendere la ripresa stabile e duratura” Fronteggiare la pandemia e avviare la ripresa hanno comportato l’impiego di risorse ingenti, determinando un incremento significativo del nostro debito pubblico”. (Sardegna Reporter)

Mattarella: "I magistrati rifuggano da logiche corporative"

Si tratta di cogliere o di perdere un'opportunità straordinaria per l'Italia e per l'Europa". "Non è rilevante soltanto quanto le risorse a nostra disposizione ci consentiranno nell'immediato di realizzare -ha aggiunto il Capo dello Stato- ma lo sono in misura ancor maggiore le prospettive aperte da questa coraggiosa e inedita forma di collaborazione fra gli Stati europei" (LiberoQuotidiano.it)

"Già a partire da quest'anno -ha poi ricordato il Capo dello Stato- i documenti di finanza pubblica indicano l'obiettivo di una riduzione del debito pubblico, obiettivo ineludibile se intendiamo rendere la ripresa stabile e duratura" 23 novembre 2021 a. (LiberoQuotidiano.it)

Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella incontrando al Quirinale i referendari di nuova nomina della Corte dei Conti Quirinale:Mattarella riceve referendari nuova nomina Corte Conti accompagnati dal Presidente della Corte dei Conti, Dott. (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr