Coronavirus, nuovi casi da record: oltre 34mila contagi e 445 morti. Rezza: “Non un buon segnale”

Il Riformista INTERNO

In totale quindi i morti per Coronavirus in Italia hanno superato quota 40mila, per la precisione 40.192.

Per Rezza i numeri odierni, ovvero 4mila casi in più con record di sempre (il 31 ottobre erano 31.758), “non sono un buon segnale.

Il numero totale di casi dall’inizio del monitoraggio è salito ad oggi a 824.879 persone (nel computo anche morti e guariti), oltre 34mila in più rispetto a mercoledì. (Il Riformista)

La notizia riportata su altre testate

Aumentano notevolmente i decessi: sono 445 (352 ieri). Sono i dati diffusi dal ministero della Salute. (Agenpress)

Secondo quanto emerso dal bollettino diffuso dalla Regione oggi, 5 novembre, i nuovi casi di Covid nell’area metropolitana (Imola esclusa) sono 599 (ieri 294, il giorno prima 214), di cui 241 sintomatici. (il Resto del Carlino)

Sono infatti 3.264 i nuovi casi positivi in 24 ore (record), per un dato complessivo di 68.795 infetti dall'inizio dell'epidemia. Toscana. In Toscana si registrano altri 2.273 i nuovi positivi al Coronavirus, il totale raggiunge così quota 55.088 dall'inizio dell'epidemia. (QUOTIDIANO.NET)

Bisogna ridurre i nuovi casi e riportare la curva sotto controllo, ma per fare ciò occorrono interventi forti per aiutare il treno a rallentare la corsa». A livello regionale è ancora una volta la Lombardia a far segnare il maggior incremento, con 8.822 casi. (La Sicilia)

Le Regioni più colpite sono la Lombardia (+8.882); la Campania (+3.888); il Veneto (3.264); il Piemonte (+3.171) e il Lazio (2.735). (The Italian Times)

Oltre 1.100 sono dunque i nuovi contagi in più nella Regione e salgono sia le vittime che le terapie intensive. 2.180 i nuovi contagi in Emilia Romagna, 3.264 in Veneto e 2.735 nel Lazio, per fare alcuni esempi. (ViaggiNews.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr