Coronavirus, da oggi 3 maggio il cambio dei colori: ecco cosa si può fare e cosa è vietato nelle regioni

Coronavirus, da oggi 3 maggio il cambio dei colori: ecco cosa si può fare e cosa è vietato nelle regioni
la Repubblica SALUTE

Per le superiori presenza al 50-75%.

Ecco cosa si può fare e cosa vietato nelle zone rosse, arancioni e gialle.

La scuola è in presenza fino alla terza media.

Nelle sale al chiuso massimo 500 spettatori (a distanza di un metro), all'aperto fino a 1000.

Si potrà praticare sport all'aperto, non solo individuale

(la Repubblica)

Su altre fonti

Quasi tutta l'Italia è in zona gialla, ma ci sono alcune Regioni che si trovano ancora in zona arancione o zona rossa. Le ordinanze del ministro Speranza, entrate oggi in vigore, riguardano due Regioni: la Valle d'Aosta, che passa in zona rossa dalla zona arancione, e la Sardegna che fa il percorso inverso. (Fanpage.it)

Zona gialla: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto, province autonome di Bolzano e di Trento. Spostamenti. (Tiscali Notizie)

Migliora la situazione in Sardegna che lascia la zona rossa e passa ad arancione assieme a Sicilia, Puglia e Basilicata e Calabria. In zona rossa la scuola in presenza è garantita dal 50 al 75% (Sputnik Italia)

Zona gialla, rossa e arancione: regole 3 maggio, cosa si può fare

Quali spostamenti sono consentiti? SECONDE CASE - Per quanto riguarda invece le seconde case «è sempre possibile fare rientro presso la propria seconda casa, se in zona gialla. (ilmessaggero.it)

Come in zona arancione la scuola è in presenza fino alla terza media. Nelle sale al chiuso massimo 500 spettatori (a distanza di un metro), all'aperto fino a 1000 (Liberoquotidiano.it)

CINEMA, TEATRI, CONCERTI - Dal 26 aprile riaprono al pubblico in zona gialla cinema, teatri, sale concerto, live club SPOSTAMENTI - Misure meno restrittive e meno vincoli nella zona gialla, già a partire dal 26 aprile. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr