Siccità? Mille autolavaggi usano l'acqua potabile

Siccità? Mille autolavaggi usano l'acqua potabile
ilGiornale.it INTERNO

Zingaretti ha anche fatto domanda al dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio di dichiarare lo stato di emergenza.

Secondo i sindacati del settore idrocarburi si tratta delle ‘sale umide’, ovvero dei locali adibiti al lavaggio dei mezzi.

In molti casi si tratta di ex garage che necessitano solo della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) per iniziare a lavorare. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altre testate

La decisione è stata presa in seguito alla mancanza di precipitazioni metereologiche e alla difficoltà di approvvigionamento dell’acqua nei vari Comuni. Con il decreto si richiede al Dipartimento della Protezione Civile “di valutare la dichiarazione dello stato di emergenza ai sensi dell’articolo 24, comma 1, del decreto legislativo 2 gennaio 2018, sulla base dell’ evoluzione degli scenari di severità idrica, provvedendo alla trasmissione dei dati e del quadro dei fabbisogni per fronteggiare adeguatamente la situazione emergenziale“ (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

26 febbraio 2014, n. 2 art. A firmare l’ordinanza è il presidente dell regione Nicola Zingaretti. (Tuscia Web)

Con il provvedimento, si legge, viene proclamato “lo stato di calamità naturale” per l'intero territorio regionale fino alla data del 30 novembre 2022 a causa della "grave crisi idrica determinatasi per l'assenza di precipitazioni meteorologiche ed in conseguenza della generalizzata difficoltà di approvvigionamento idrico da parte dei Comuni". (LatinaToday)

Siccità, il presidente Zingaretti dichiara lo stato di calamità

Lo stato di calamità servirà ad adottare immediatamente le prime misure, ad invitare i sindaci alle prime misure di contenimento perché dobbiamo prepararci a una situazione che sarà molto critica e dovrà basarsi sul risparmio idrico da tutte le attività, a cominciare dai consumi familiari, però anche alla ricerca di forme di approvviggionamento e di presenza vicino alle amministrazioni comunali”. (Rieti Life)

15, comma 2, lo 'stato di calamità naturalè per l'intero territorio della Regione Lazio e fino alla data del 30/11/2022 a causa della grave crisi idrica determinatasi per l'assenza di precipitazioni meteorologiche ed in conseguenza della generalizzata difficoltà di approvvigionamento idrico da parte dei Comuni». (ilmessaggero.it)

Siccità nel Lazio, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha proclamato lo stato di calamità naturale per l'intero territorio della Regione Lazio fino al 30 novembre 2022 a causa della grave crisi idrica determinatasi per l'assenza di precipitazioni meteorologiche ed in conseguenza della generalizzata difficoltà di approvvigionamento idrico da parte dei Comuni. (ciociariaoggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr