Addio all’ex primario Giulio Tazza

Addio all’ex primario Giulio Tazza
LA NAZIONE SALUTE

Giulio Tazza, dopo una carriera di soddisfazioni, da professionista stimatissimo e appezzatissimo per la sua umanità, era andato in pensione lo scorso mese di gennaio.

La tua umanità e la tua professionalità un’eccellenza e un vanto per tutti noi e per tutta la sanità regionale

Per anni era stato primario della Struttura complessa di Anestesia, rianimazione e terapia antalgica dell’ospedale spoletino. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altri media

“Molto apprezzato e stimato nella comunità cittadina e negli ambienti scientifici, il dottor Giulio Tazza ha rappresentato un esempio di dedizione, cortesia, disponibilità per i tanti pazienti che ha assistito e per i tanti professionisti con cui ha lavorato fianco a fianco – scrive in una nota la UslUmbria2. (Terni in rete)

Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono 1.459 (+10 rispetto al 19 febbraio) i casi totali di positività al Covid-19 registrati a Spoleto, 1.206 (+9 rispetto al 19 febbraio) i guariti e 32 (invariato rispetto al 19 febbraio) i decessi. (PerugiaToday)

In totale sono state 60 le persone controllate, 40 gli autoveicoli fermati e 2 palazzine ispezionate. Pattuglione della Polizia a Fontivegge e in centro storico per controllare stabili ed edifici occupati abusivamente. (PerugiaToday)

Coronavirus: alla ricerca del cane scappato di casa o in visita all'amante, le scuse per evitare la multa

Non sarà risolutivo al 100 per cento, ma sicuramente può dare un aiuto, anche solo morale. Ora, con la mia patente da vaccinato, scoprirò meglio Spoleto» (Il Messaggero)

Lo stimato professionista, in pensione dallo scorso mese di gennaio, è deceduto nella propria abitazione di morte improvvisa. Ci ha lasciato a 67 anni il dottor Giulio Tazza, primario per tanti anni della Struttura Complessa di Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica dell’Ospedale “San Matteo degli Infermi” di Spoleto. (Umbria Journal il sito degli umbri)

Una persona ha provato a giustificarsi sostenendo di essere alla ricerca di un animale domestico in piena notte. Un'altra persona ha dichiarato che il suo spostamento notturno era dovuto ad un incontro indifferbile. (PerugiaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr