T-Bond: prezzi in deciso calo in vista di stretta Fed, rendimento decennale all'1,77%

T-Bond: prezzi in deciso calo in vista di stretta Fed, rendimento decennale all'1,77%
Borsa Italiana ECONOMIA

In questo momento, il rendimento - che si muove inversamente al prezzo - del decennale e' in rialzo all'1,77% dall'1,709% di ieri; il 2021 e' stato chiuso intorno all'1,51%.

Titolo a 5 anni, rendimento in aumento all'1,546%.

Il rendimento del titolo Usa a tre mesi e' in rialzo allo 0,129%.

Titolo a 30 anni, rendimento in rialzo al 2,11%

Questo l'andamento delle altre scadenze: Titolo a 2 anni, rendimento in rialzo allo 0,967%. (Borsa Italiana)

Se ne è parlato anche su altri media

Una terza motivazione per puntare sull'azienda americana consisterebbe nell'espansione della stessa oltre il mercato tradizionale In buona sostanza, anche quando i ristoranti hanno riaperto nel 2021 dopo il periodo pandemico di lockdown, l'attività si è mostrata in crescita. (Investire.biz)

Titolo a 30 anni, rendimento in lieve ribasso al 2,052% Titolo a 5 anni, rendimento in lieve calo all'1,48%. (Borsa Italiana)

Dopo i primi minuti di scambi, il Dow perde 337,64 punti (-0,93%), lo S&P 500 scende di 28,77 punti (-0,62%), il Nasdaq e' in calo di 47,21 punti (-0,32%). Dopo i dati record di dicembre per i prezzi al consumo e i prezzi alla produzione, comunque attesi, la Fed appare pronta a un approccio piu' aggressivo per contrastare l'inflazione. (Il Sole 24 ORE)

Wall Street: apre in calo (Dj -0,93%) dopo trimestrali e dati, sell-off tech e finanziario

Di riflesso sono scesi i titoli del comparto con l’indice settoriale dei titoli bancari in ribasso del 2% Il dato finale vede il DJ perdere lo 0,56%, il Nasdaq salire dello 0,59%, il S&P 500 attestarsi sul +0,08%. (Roccarainola.net)

A pesare sull'andamento giornaliero sono i cali del settore finanziario (-1,4%), dopo che la stagione delle trimestrali e' entrata nel vivo con i conti delle banche. Il titolo di Citigroup cede il 2,33% dopo profitti trimestrali in calo del 26%, pur su ricavi superiori alle stime. (Borsa Italiana)

Dopo i dati record di dicembre per i prezzi al consumo e i prezzi alla produzione, comunque attesi, la Fed appare pronta a un approccio piu' aggressivo per contrastare l'inflazione. Sui tassi d'interesse, ha detto che "siamo pronti ad alzarli appena sara' portato a termine il programma di acquisto di bond", ovvero a marzo. (Borsa Italiana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr