Australian Open, caso Djokovic: il serbo di nuovo in stato di fermo, la decisione slitta

Australian Open, caso Djokovic: il serbo di nuovo in stato di fermo, la decisione slitta
Approfondimenti:
Eurosport.it SPORT

Ad. L'udienza finale (anche perché poi inizia l'Australian Open) è fissata per la sera del nostro sabato alle 23:30, che corrisponde con le 8:30 della domenica austaliana.

Australian Open Berrettini, Sinner, Sonego, Giorgi & Co: il borsino degli italiani 14 ORE FA. Attendiamo dunque il nuovo capitolo di questa saga.

[Il pubblico australiano] promuovere un simile disprezzo per i requisiti precauzionali dopo aver ricevuto un test COVID-19 positivo in Australia. (Eurosport.it)

La notizia riportata su altri media

Il mito della vittima. Il trattamento di Djokovic da parte del governo australiano è anche visto, in parte, come un attacco alla stessa Serbia. Questo è senza dubbio uno dei più grandi scandali sportivi del 21° secolo», si legge sul giornale serbo «blic». (Bluewin)

Hawke ha anche affermato che le conseguenze della cancellazione del visto di Djokovic sono state “significative”: “Il signor Djokovic si reca regolarmente in Australia per partecipare a tornei di tennis. (Dire)

Il luogo sarà perciò tenuto segreto (AUSTRALIA) - I legali del ministero dell'Immigrazione australiana hanno acconsentito a non espellere Novak Djokovic dal Paese fino a quando l'esame del ricorso del tennista contro la cancellazione del visto non sarà finito. (Tuttosport)

L'Australia annulla il visto a Djokovic: va espulso

Sarà la finale delle sorprese al torneo ATP250 di Adelaide 2, ultimo torneo dello swing australiano prima dell’Australian Open. Rinderknech b. Moutet 6-1 6-3. (Ubi Tennis)

Djokovic è stato fermato e posto in stato di fermo dai funzionari dell’Immigrazione a Melbourne, secondo quanto ha rivelato, sabato mattina, l’agenzia di stampa australiana Aap. Che è stato arrestato sabato, dopo essere stato ascoltato dai funzionari dell’Australian Department of Home Affairs, l’ufficio immigrazione. (Secolo d'Italia)

Il ministro dell'Immigrazione Alex Hawke ha usato il suo potere personale per annullare il visto del tennista serbo. L'Australia ha deciso: Novak Djokovic va espulso. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr