Kevin Strickland: in carcere per 43 anni per un errore giudiziario · Oltre.tv

Kevin Strickland: in carcere per 43 anni per un errore giudiziario · Oltre.tv
Oltre.tv ESTERI

Strickland ha detto al Washington Post che la prima cosa che intende fare dopo essere stato rilasciato dal carcere è vedere la tomba di sua madre

Tuttavia, Strickland, che all’epoca aveva 18 anni, ha detto che era a casa sua quando è stato commesso il crimine.

Negli anni anche Douglas ha cercato di ritrattare la sua testimonianza, ma Strickland è rimasto in prigione.

Kevin Strickland. La condanna di Strickland si basava principalmente sulla testimonianza fornita da un testimone oculare di nome Cynthia Douglas. (Oltre.tv)

La notizia riportata su altri media

Kevin Strickland, un 62enne afroamericano di Kansas City, è stato rilasciato da una prigione del Missouri dopo che un giudice ha riconosciuto che le prove usate contro di lui erano state ritrattate o smentite. (LaPresse)

Ora è libero ha solo due desideri: vuole andare sulla tomba della madre e sull’Oceano, che non ha mai visto dal vivo. Quindi la polizia piombò a casa di Strickland e lo portò in caserma per un riconoscimento insieme ad altri afroamericani (Il Fatto Quotidiano)

Il giudice James Welsh che lo ha scagionato ha sottolineato anche ne nessuna prova fisica collegava Strickland alla scena del crimine e che un testimone chiave aveva ritrattato prima della sua morte. Aveva solo 18 anni quando fu condannato per l'uccisione di tre ragazzi, tra i 20 e i 22 anni, delitto di cui si è sempre detto estraneo. (Notizie - MSN Italia)

Tre omicidi che non ha commesso, scagionato dopo 43 anni

Aveva ottenuto l’ergastolo per aver ucciso tre uomini bianchi, un triplice omicidio che però non ha mai commesso. Era stato condannato ingiustamente per l’omicidio di tre giovani ragazzi, nonostante non ci fossero prove contro di lui. (VNews24)

L’ennesimo caso che ha sconvolto gli Stati Uniti con protagonista un cittadino Afroamericano innocente; si tratta della storia di Kevin Strickland condannato per un reato che non ha commesso risalente al 1979. (Thesocialpost.it)

Quindi la polizia piombò a casa di Strickland e lo portò in caserma per un riconoscimento insieme ad altri afroamericani. La prima volta che Douglas avvicinò il procuratore dopo la testimonianza di Bell che scagionava Strickland fu allontanata e minacciata di venir incriminata di spergiuro. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr