Tacopina sulla SPAL: "L’obiettivo è la A in 2-3 anni. Non sono venuto per rimanere in Serie B"

Tacopina sulla SPAL: L’obiettivo è la A in 2-3 anni. Non sono venuto per rimanere in Serie B
Approfondimenti:
TUTTO mercato WEB SPORT

Non ci siamo imposti immediati traguardi per non mettere pressione alla squadra e alla piazza, ma vogliamo la Serie A prima possibile.

Tacopina sulla SPAL: "L’obiettivo è la A in 2-3 anni.

Molti vogliono partecipare alla nascita e alla crescita delle Spal Academy che nelle nostre intenzioni poi si espanderebbero in tutti gli Stati Uniti

La SPAL era già quasi retrocessa in B, ma i tifosi hanno dato un grande sostegno ai ragazzi chiamati a una prova di orgoglio. (TUTTO mercato WEB)

Su altri giornali

Aya dopo le due ottime stagioni a Catania in C (2017/19), è andato a Pisa in B collezionando 18 presenze e un gol. E un calciatore finito nel mirino del club estense, è il forte difensore Ramzi Aya classe '90 determinante dal primo momento a Salerno dove ha conquistato la prima promozione della carriera in Serie A (ItaSportPress)

Molti vogliono partecipare alla nascita e alla crescita delle Spal Academy che nelle nostre intenzioni poi si espanderebbero in tutti gli Stati Uniti Con i lagunari la scalata alla Serie A è partita grazie al mio investimento quando ho rilevato il club dopo il fallimento. (Monza-News)

Joe Tacopina, avvocato newyorchese che ha avuto un ruolo decisivo nel ritorno in serie A del Bologna, sarà il nuovo presidente della Spal. Per una squadra come la Spal è ideale, dobbiamo essere rapidi a capire il talento dei giocatori sfruttando i dati. (1000cuorirossoblu.it)

Tarantino assicura: "Sarà una Spal all’altezza"

A sceglierlo per il suo Venezia era stato proprio Tacopina, ormai più di due anni fa. Il commento: "Dionisi sa fare un bel calcio ma non va scaricato alle prime difficoltà". Intervistato da Il Resto del Carlino - Edizione Ferrara, Joe Tacopina ha parlato così di mister Dionisi: "Lo adoro, lui è un ottimo ragazzo e un allenatore bravissimo, quando ero a Venezia tanti avversari me lo dicevano. (Sassuolonews.net)

Lo conosco da 15 anni e diventammo amici quando con la Roma fu il primo americano della storia del calcio italiano. "No, ma un ruolo molto vicino a lui l’ho sempre avuto in tutte le sue esperienze sportive e lo avrò anche a Ferrara". (il Resto del Carlino)

Tarantino, per non girarci troppo attorno: la Spal ha già un direttore sportivo che ha fatto e sta facendo bene Tarantino, per non girarci troppo attorno: la Spal ha. Massimo Tarantino, si è capito, sarà il vero braccio destro di Joe Tacopina nell’area tecnica della Spal. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr