Negli Stati Uniti "raccomandato" Pfizer per i bambini dai 5 agli 11 anni

La voce di Rovigo ECONOMIA

Il comitato consultivo della Food and Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti ha raccomandato il vaccino Pfizer per la fascia di età tra i 5 e gli 11 anni.

La riposta ufficiale della Fda invece dovrebbe arrivare a giorni.

Al momento il vaccino è in fase di rolling review: il via libera, salvo problemi, dovrebbe arrivare attorno alla metà di dicembre

L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) il 18 ottobre ha annunciato l’inizio dell’iter di approvazione per somministrare Pfizer anche alla fascia d’età che vai dai 5 agli 11 anni. (La voce di Rovigo)

La notizia riportata su altre testate

Washington (Usa), 29 ott. (LaPresse/AP) - (LaPresse)

A definire il quadro, anche per effetti e sintomi, sono soprattutto news da Moderna e Pfizer. La popolazione nello studio è suddivisa in tre gruppi di età (da 6 a meno di 12 anni, da 2 a meno di 6 anni e da 6 mesi a di 2 anni). (Quotidiano di Sicilia)

Adesso si attende l’autorizzazione definitiva, ma è raro che il parere del comitato non venga accolto dall’ente governativo. In caso di conferma, saranno i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie a confermare l'autorizzazione all'immunizzazione in questo gruppo di età (La Stampa)

Circa il 10% di tutti i casi settimanali negli Stati Uniti si verifica in bambini di età compresa tra 5 e 12 anni con un potenziale rischio di complicanze. (VeronaSera)

(LaPresse/AP) – La Food and Drug Administration ha autorizzato per l’uso di emergenza il vaccino COVID-19 di Pfizer per i bambini dai 5 agli 11 anni, con un terzo della dose prevista per adolescenti e adulti. (LaPresse)

Pfizer ha pubblicato quattro giorni fa i suoi dati sui bambini tra i 5 e gli 11 anni fa, dopo una sperimentazione condotta su 2.000 minorenni. Secondo l’azienda farmaceutica, il suo vaccino è efficace al 90,7% nei bambini di quelle età. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr