Juan Ayuso, il nuovo crack spagnolo del ciclismo mondiale. 18 anni e già dominante tra gli U23

Juan Ayuso, il nuovo crack spagnolo del ciclismo mondiale. 18 anni e già dominante tra gli U23
Approfondimenti:
OA Sport SPORT

Quel che è certo è che la Spagna, dopo qualche anno di attesa, ha trovato il degno erede di Alberto Contador ed Alejandro Valverde

Sarà il tempo a dire se sarà un corridore da classiche o da grandi giri.

Il giovane iberico è un passista-scalatore, peraltro dotato di un ottimo spunto veloce.

E visto quanto dimostrato in pochissimi mesi assieme alla Colpack-Ballan, possiamo dire che ci sono tutte le carte in regola per un futuro brillante. (OA Sport)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ospite d’onore dell’82ma edizione del Giro del Belvedere, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Cordiano Dagnoni, che ha portato la sua vicinanza a tutto il movimento giovanile. Una breve sintesi del Giro del Belvedere 2021 andrà in onda su RaiSport nel programma RadioCorsa giovedì 8 aprile alle ore 20:50 (Il Mondo del Ciclismo)

Ad assistere attentamente al doppio impegno internazionale c’era ovviamente il CT dell’Italia U23 Marino Amadori, che riconosce che se per quanto visto a Pasqua c’è da sorridere, quanto visto a Pasquetta è la conferma che c’è da lavorare. (TUTTOBICIWEB.it)

Insomma, Ayuso non è un corridore normale ma, se glielo si fa notare, sorride e arrossisce un po': «Posso solo dire di essere super contento. L'ultimo corridore a vincere Trofeo Piva e Belvedere nello stesso anno era stato Yaroslav Popovich nel 2001 e, come se non bastasse, la Colpack Ballan non aveva mai vinto a Villa di Villa. (TUTTOBICIWEB.it)

Trofeo Piva, numero d'alta scuola per Juan Ayuso. Sul podio Colnaghi e Puppio

So che non starò a lungo in questa squadra e per questo voglio cercare di sfruttare ogni momento e cercare di vincere il più possibile da qui a fine anno» Di questo ragazzo ne sentiremo parlare a lungo. (TUTTOBICIWEB.it)

Lo spagnolo della Colpack-Ballan vince anche il Giro del Belvedere, 24 ore dopo aver conquistato il Trofeo Piva, le due internazionali di Pasqua di Pasqua e Pasquetta. Ordine d’arrivo a Col San Martino. (Oggi Treviso)

Il diciottenne ha attaccato prima sullo strappo di San Vigilio e poi su quello di Combai, dimostrandosi di un’altra categoria rispetto alla concorrenza. La settantaduesima edizione del Trofeo Piva, per la prima volta nella storia, parla spagnolo. (Cicloweb.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr