Juventus, più di una crisi. Mario Sconcerti contro Andrea Agnelli: "Questa è la deriva del mondo bianconero"

Juventus, più di una crisi. Mario Sconcerti contro Andrea Agnelli: Questa è la deriva del mondo bianconero
Liberoquotidiano.it SPORT

Più che sportiva e di risultati, pur deludenti, una crisi di personalità e mentalità.

La Juve, scrive l'editorialista, "è davanti a un crollo che era nell'aria ma che sta assumendo colori troppo intensi".

Sarebbe sbagliato, dunque, e non solo ingiusto, riversare su Pirlo tutte le responsabilità di una gestione deficitaria

Nella giornata che sancisce la fuga definitiva dell'Inter, con un 1-0 al Bologna molto Contiano (inteso in senso migliore: pragmatico ed essenziale), Mario Sconcerti sul Corriere della Sera si concentra invece sulla crisi conclamata della Juventus (Liberoquotidiano.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Mario Sconcerti, ai microfoni di TMW Radio, ha parlato del campionato italiano. Non c’è più il presidente mecenate, oggi ci sono imprenditori che vogliono vederci chiaro e vogliono vedere direttamente loro senza dare soldi a qualcuno” (CalcioNapoli1926.it)

Sarebbe un ottimo centravanti per il Milan, per la Roma, per il Napoli, in Italia non ha limiti" Mario Sconcerti, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di TMW Radio e ha parlando, tra i tanti temi, anche del Napoli. (AreaNapoli.it)

Nella giornata di ieri si sono disputate le partite valevoli per la giornata numero 29 del campionato italiano di Serie A. Mario Sconcerti ha commentato quanto è accaduto: "Juventus? Ci sono state tante leggerezze in questa stagione, non ultima la festa con alcuni giocatori". (AreaNapoli.it)

Sconcerti: «Juve, sta venendo meno il senso della società»

La Juve ha tutto il diritto di perdere una stagione senza rendere conto a nessuno", ha concluso Sconcerti Milan-Sampdoria 1-1 a 'San Siro'. (Pianeta Milan)

Ci sono solo quattro centrocampisti reali e tutti con caratteristiche diverse. La Juve ne ha segnati 10 meno dell’Inter, 12 meno dell’Atalanta. (Corriere della Sera)

«La Juventus ha il diritto di perdere senza dover rendere conto a nessuno, ma dalla cacciata di Allegri e Sarri, al caso Suarez, alla scelta di Pirlo, alla situazione economica, al comportamento di giocatori denunciati più volte per violazioni delle leggi Covid… Il senso della società sta venendo meno. (Juventus News 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr