Milan-Sampdoria 1-1, Sconcerti: “Milan, nessuno pensa di rimproverarti”

Pianeta Milan SPORT

La Juve ha tutto il diritto di perdere una stagione senza rendere conto a nessuno", ha concluso Sconcerti

Al Milan nessuno pensa mai di rimproverare qualcosa.

Sembra emerso da una rovina eterna, quando anche cade normalmente sembra un sollievo", le parole di Sconcerti sui rossoneri.

Milan-Sampdoria 1-1 a 'San Siro'.

Il giornalista Mario Sconcerti ha parlato così del momento dei rossoneri sul 'Corriere della Sera' di oggi. (Pianeta Milan)

Se ne è parlato anche su altri media

Ci sono solo quattro centrocampisti reali e tutti con caratteristiche diverse. La Juve ne ha segnati 10 meno dell’Inter, 12 meno dell’Atalanta. (Corriere della Sera)

Mario Sconcerti ha poi aggiunto: "L'Inter non sta facendo un campionato eccezionale Nella giornata di ieri si sono disputate le partite valevoli per la giornata numero 29 del campionato italiano di Serie A. (AreaNapoli.it)

I 9 scudetti hanno portato tanto e logorato tutto", ha sottolineato Sconcerti La situazione in casa Juventus appare preoccupante, Mario Sconcerti ha così riferito: "Agnelli deve riflettere bene, la ripartenza non può partire solo dalla squadra". (AreaNapoli.it)

Sconcerti: "C'è un attaccante in Serie A che è perfetto per il Napoli: in Italia non ha limiti"

Certamente senza. Sconcerti è sicuro che la Juve della prossima stagione debba ripartite con un allenatore diverso rispetto a Pirlo. Sconcerti, nel suo editoriale per il Corriere della Sera, ha parlato del futuro di Pirlo e della Juve a partire dalla prossima stagione. (Juventus News 24)

Dalla cacciata di Allegri e Sarri, tecnici comunque con lo scudetto in tasca, al caso Suarez, forse il più indicativo quanto a leggerezza di gestione, alla situazione economica, alla scelta di Pirlo e alle responsabilità inopportune che gli sono state date, fino al comportamento dei suoi giocatori più volte denunciati per violazioni delle leggi sul Covid. (ilBianconero)

Dybala per me il meglio lo darebbe nel campionato spagnolo, perché il gioco di quel campionato si fonda sul dribbling, come l'argentino. Nel campionato italiano può pesare tantissimo, in campo internazionale meno. (CalcioNapoli24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr