La Supercar cinese sarà made in Emilia

La Supercar cinese sarà made in Emilia
QUOTIDIANO.NET ECONOMIA

Assieme hanno sondato il mercato immobiliare e alla fine hanno scelto Reggio Emilia grazie anche all’intercessione di una cabina di regia tra pubblico e privato.

Già un anno fa Jonathan Krane, presidente della Silk Ev (società internazionale di ingegneria e. di Daniele Petrone. Un nuovo rombo è pronto a riecheggiare nella Motor Valley emiliano-romagnola.

La Silk-Faw proprio due giorni fa ha nominato ufficialmente come ‘special advisor’ l’ex ceo Ferrari, Amedeo Felisa, braccio destro dell’allora ex presidente Luca Cordero di Montezemolo

Ma un level up in fatto di prestigio e di concorrenza lo avrà tutta la Motor Valley. (QUOTIDIANO.NET)

La notizia riportata su altre testate

La Silk-Faw proprio due giorni fa ha nominato ufficialmente come ‘special advisor’ l’ex ceo Ferrari, Amedeo Felisa, braccio destro dell’allora ex presidente Luca Cordero di Montezemolo. Ma un level up in fatto di prestigio e di concorrenza lo avrà tutta la Motor Valley. (QN Motori)

Reggio Emilia potrebbe conquistare un posto al sole di primo piano nella motor valley. E’ qui che secondo un “cinguettio” su Twitter del giornalista economico del Corriere della sera Dario Di Vico, nascera’ un polo per la produzione delle “super car” elettriche. (ReggioSera.it)

Leggi e guarda anche. Reggio Emilia. auto ibrida. Faw. hypercar Hongqi S. Silk Ev Un progetto fortemente voluto dal comune: più volte il sindaco Vecchi negli ultimi mesi ha incontrato i rappresentanti di Faw e Silk Ev. (Reggionline)

STABILIMENTO SILK-FAW: NON PIÙ CASTELFRANCO, LA SEDE A REGGIO EMILIA

Perché nel sito di produzione i due colossi realizzeranno anche un centro di innovazione su ricerca e sviluppo in diversi campi.A Reggio Emilia le auto (la produzione riguarderà di versi modelli), saranno ideate e sviluppate - sotto la guida del designer Walter De Silva - mentre la produzione su larga scala avverrà sia in terra emiliana che a Changchun, dove ha sede il quartier generale di Faw Modena e Bologna battute da Reggio Emilia nella corsa per accaparrarsi sul proprio territorio il superinvestimento da un miliardo di euro, e da quasi 2000 posti di lavoro, e un indotto stimato in 5000, della Silk-Faw, società cinese-americana, per la realizzazione della supercar elettrica di lusso ‘Hongqi S9’ già svelata al recente Salone dell’Auto di Shanghai, progettata dal designer Walter De Silva. (La Pressa)

L’altro ieri la notizia della scelta di Castelfranco, in zona Madonna degli Angeli, per il nuovo stabilimento dove nasceranno le Supercar elettriche. (Gazzetta di Modena)

Sarebbe dunque tramontata l’ipotesi di scegliere come sede dello stabilimento Castelfranco Emilia, città a metà strada tra Modena e Bologna, aree che rappresentano il cuore pulsante dei motori con gli stabilimenti di Ferrari, Lamborghini, Ducati, Maserati e Dallara. (Tvqui)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr