USB in piazza della Borsa per contestare il G20 (VIDEO)

triestecafe.it INTERNO

"Vogliamo sollecitare e informare i cittadini che la ricerca è in pericolo", così la rappresentante dell'USB di Trieste, riuniti oggi in Piazza della Borsa per contestare la condotta delle multinazionali dei Paesi del G20.

Oltre ai brevetti, i vaccini sono stati pagati cari ma tutto è finito nelle tasche delle multinazionali", spiega la rappresentante USB.

Le opportunità per invertire la rotta ci sono, ma vanno colte nel breve tempo perché si rischia di giocare malissimo le carte che si hanno a disposizione e che porteranno altresì il pianeta verso il collasso

Stesso discorso per la produzione di idrogeno green o delle estrazioni nelle miniere dell'America Latina - queste anche a danno di chi ci lavora e viene sfruttato, soprattutto bambini -" continua. (triestecafe.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Nella 'Dichiarazione congiunta sulla valorizzazione della ricerca, dell'istruzione superiore e della digitalizzazione per una ripresa forte, sostenibile, resiliente e inclusiva' i ministri si sono inoltre impegnati nel 'continuare il lavoro avviato per identificare i principi etici e i valori richiesti per plasmare societa' inclusive, resilienti e sostenibili attraverso iniziative di scienza aperta e di educazione', tenendo in considerazione, tra l'altro, la necessita' di 'proteggere i diritti umani, la dignita', la privacy e i dati personali in tutto il ciclo di vita della progettazione e dell'uso dell'intelligenza artificiale e di tutte le tecnologie digitali nella ricerca, nella gestione dell'educazione, nell'insegnamento e nell'apprendimento'. (Borsa Italiana)

I ministri del G20 adottano una dichiarazione per mettere la ricerca, l'istruzione superiore e la digitalizzazione al servizio della lotta contro il coronavirus. Trieste, 6 agosto 2021 – I ministri della ricerca e dell’istruzione superiore presenti alla prima riunione del G20 sulla ricerca e l’istruzione hanno adottato oggi la “Dichiarazione dei ministri del G20 sulla mobilitazione della ricerca, dell’istruzione superiore e della digitalizzazione a favore di una ripresa sostenibile, resiliente e inclusiva“. (Paese Italia Press)

“L’impegno del G20 sotto la presidenza italiana è cogliere le opportunità per favorire una economia resiliente, dinamica, sostenibile, inclusiva e che non lasci indietro nessuno – ha dichiarato il Ministro Giorgetti -. (Com.Unica)

Il commissario Ue per l’innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù Mariya Gabriel, che ha partecipato on line all’incontro, ha dichiarato: “Questo processo sfrutterà meglio il pieno potenziale della digitalizzazione nell’istruzione superiore e nella ricerca. (Servizio Informazione Religiosa)

I Ministri della Ricerca dei Paesi del G20 riuniti, per la prima volta, oggi a Trieste in un incontro presieduto dal Ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, al quale hanno preso parte anche organizzazioni internazionali quali l’Ocse e l’Unesco, hanno concluso i lavori adottando una “Dichiarazione congiunta sulla valorizzazione della ricerca, dell’istruzione superiore e della digitalizzazione per una ripresa forte, sostenibile, resiliente e inclusiva”. (PUPIA)

Rispetto alla discussione sulla collaborazione nella ricerca e sull'uso di infrastrutture digitali comuni, nella Dichiarazione finale i ministri hanno voluto sottolineare come l'accesso ai dati e agli strumenti digitali rilevanti per la ricerca migliori la 'riproducibilita' dei risultati scientifici', faciliti la 'cooperazione interdisciplinare', stimoli la 'crescita economica attraverso migliori opportunita' di innovazione', permetta il 'riutilizzo e la condivisione dei dati nell'innovazione sociale', aumenti 'l'efficienza delle risorse', migliori la 'trasparenza e la responsabilita'', offra ritorni sugli investimenti pubblici, promuova la ricerca scientifica, assicuri 'sostegno pubblico per il finanziamento della ricerca' e rafforzi la 'fiducia del pubblico nella ricerca'. (Borsa Italiana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr