Giustizia, Mattarella al decennale della scuola di magistratura: “Riforma del Consiglio Superiore non è più rinviabile, basta protagonismi”

Giustizia, Mattarella al decennale della scuola di magistratura: “Riforma del Consiglio Superiore non è più rinviabile, basta protagonismi”
La Stampa INTERNO

«L’etica della magistratura è imprescindibile per la credibilità di un ordine giudiziario, soprattutto in una democrazia».

A Scandicci Mattarella ha parlato anche della riforma del Csm: «In questa direzione deve muovere anche la riforma del C.S.M., non più rinviabile.

Pertanto oggi «ancor più che in passato, le decisioni della Magistratura devono essere "comprensibili e riconoscibili" e, per essere tali, vanno improntate ai canoni costituzionali della ragionevolezza e dell'equità, valori che devono guidare nel giudizio». (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

Se così non fosse, ne risulterebbero conseguenze assai gravi per l’ordine sociale e nocumento per l’assetto democratico del Paese”. Una riforma che per Mattarella deve “sradicare accordi e prassi elusive di norme che, poste a tutela della competizione elettorale, sono state talvolta utilizzate per aggirare le finalità della legge”. (Il Riformista)

Il Csm, «deve garantire le migliori soluzioni per il funzionamento, valorizzando le professionalità senza farsi condizionare dalle appartenenze» Il senso profondo che deve caratterizzare ogni presa di posizione dei magistrati e quello di un'etica della professione». (il Giornale)

Travolto dallo scandalo Palamara, ma ancora in piedi per precisa volontà del presidente della Repubblica nonostante sei magistrati costretti alle dimissioni, il Csm vedrà il rinnovamento della sua componente togata nel luglio 2022. (Il Manifesto)

Giustizia: Mattarella, 'decisioni magistrati delicate, incidono su dignità e vita persone'

In questa direzione deve muovere anche la riforma del C.S.M., non più rinviabile", così il Presidente della Repubblica Mattarella intervenendo alla cerimonia per il decennale della Scuola Superiore della Magistratura. (Il Messaggero)

24 novembre 2021 a. a. a. Scandicci (Fi, 24 nov. Il coraggio del cambiamento -ha concluso Mattarella- è la sfida di fronte a cui si trova il nostro Paese, magistratura inclusa" (LiberoQuotidiano.it)

24 novembre 2021 a. a. a. Scandicci (Fi), 24 nov. Per questo il giudice deve conoscere il fatto e le norme, e saper inquadrare la specificità e la complessità del caso alla luce dei principi costituzionali" (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr