Presidente della Repubblica, Berlusconi fa un passo indietro e il partito di Toti lo ringrazia: “Gesto generoso”

IVG.it INTERNO

“L’ufficio di presidenza di Coraggio Italia e il capo delegazione del Senato ringraziano il presidente Silvio Berlusconi per il generoso gesto di ritiro della sua candidatura.

Questo gesto apre la possibilità alla coalizione di centrodestra di avviare un ampio confronto, senza soluzioni precostituite, con tutte le forze politiche per raggiungere la più ampia condivisione possibile per individuare il nuovo presidente della Repubblica”. (IVG.it)

La notizia riportata su altre testate

Letta: "Accordo su nome condiviso". Il centrodestra "non è maggioranza e non ha quindi diritto di prelazione sul Quirinale, lo abbiamo detto fin dall'inizio", afferma invece Enrico Letta. (Il Giornale d'Italia)

''Dopo innumerevoli incontri con parlamentari e delegati regionali, anche e soprattutto appartenenti a schieramenti diversi della coalizione di centro-destra - dice il Cav - ho verificato l’esistenza di numeri sufficienti per l’elezione. (Adnkronos)

La rinuncia a candidarsi come presidente della repubblica italiana Silvio Berlusconi l'ha dichiarata in un comunicato letto in teleconferenza dalla fedelissina Ronzulli. Lo ha scritto su Twitter il segretario del Pd Enrico Letta che a modo suo commenta il pomeriggio di un sabato "politico" italiano (Euronews Italiano)

Decide di disertare quel vertice già saltato, poi convocato di fronte all’irritazione e alle pressioni di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, e ancora slittato di nuovo per ore. Così come sembra evidente l’imbarazzo di Antonio De Poli, presidente e senatore Udc: “Veti di Forza Italia su Draghi? (Il Fatto Quotidiano)

Viene, non viene, viene. «Avrei i numeri, ma…» è probabilmente l’ultima gigantesca bugia del Cavaliere destinata ad avere qualche peso politico (Il Manifesto)

E affida alla senatrice Licia Ronzulli, presente al vertice insieme con Antonio Tajani, il compito di far conoscere agli alleati la posizione di Forza Italia. Alle 16.30 si è collegato in videoconferenza con i ministri e i sottosegretari di Forza Italia. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr