Apple vs Epic Games: appello di Cupertino contro l'accesso a siti e store esterni

Apple vs Epic Games: appello di Cupertino contro l'accesso a siti e store esterni
Multiplayer.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Il problema maggiore, per Apple, sembra essere proprio la possibilità che le nuove regole da adottare all'interno delle linee guida di App Store, sotto le indicazioni del processo contro Epic Games, possano portare alla diffusione di link a store e sistemi di monetizzazione esterni da App Store

Apple considera inoltre non necessario adottare nuovi regolamenti anti-steering in quanto questi sarebbero ridondanti, visto che sarebbero già stati rimossi in seguito alla causa Cameron vs Apple emersa in precedenza. (Multiplayer.it)

Su altre testate

Il 27 maggio è stato il turno di Apple Via del Corso: nuovissima location retail immersa in una delle zone più vivaci di Roma, diciassettesimo negozio Apple in Italia. La Mela conta ormai 515 Apple Store; le ultime aperture sono avvenute a settembre a New York (nel Bronx) oltre che in Cina, e a Los Angeles a giugno. (macitynet.it)

Dopo mezzo secolo, sulla strada anti-proibizionista intrapresa da altri paesi nel mondo, anche in Nepal il dibattito sulla legalizzazione della marijuana è arrivato in Parlamento, dove da poco è stato depositato un nuovo disegno di legge pro-legalizzazione. (LaPresse)

Apparentemente ci sono troppe app di oroscopo su App Store, quindi WTFuture è stata rifiutata (due volte). Nel frattempo continuerò a portarla su Android. Il motivo del rifiuto di Apple, dunque, sembrerebbe essere semplicemente perché ci sono troppe app di questo tipo su App Store, come segnala iMore. (macitynet.it)

UE, niente accordo per regolamentare Apple e Google - iPhone Italia

Niente da fare, Apple continua la sua lotta durissima a Epic Games. La mela, dal canto suo, continua a battere la strada nella direzione di un’integrazione dei sistemi di pagamento ed acquisto tramite App Store (Computer Magazine)

Così si legge al comma 5.1.1. Gran parte delle app, anche quelle per cui non vi è strettamente bisogno, richiedono ormai questo tipo di accesso, immagazzinando così grandi quantità di dati personali forniti dagli utenti. (Tom's Hardware Italia)

A quanto pare, la riforma antitrust dell’Unione Europea contro i giganti americani della tecnologia rischia di arenarsi ancor prima di partire. I giganti della tecnologia potrebbero anche essere tenuti a fornire prove che le acquisizioni proposte non siano anticoncorrenziali (iPhone Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr