Draghi vola in Libia con Di Maio per rilanciare l’economia e l’alleanza

Draghi vola in Libia con Di Maio per rilanciare l’economia e l’alleanza
Corriere della Sera INTERNO

ome accadde con Matteo Renzi nel 2014, anche il presidente del Consiglio Mario Draghi sceglie Tripoli come destinazione del suo primo viaggio all’estero.

Una missione delicata con significative ricadute economiche e geopolitiche preparata con cura nei viaggi delle ultime settimane compiuti da Di Maio.

Un accordo sulla transizione energetica e le fonti rinnovabili nel Fezzan è stato messo a punto e trasmesso alle autorità libiche. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri media

Le polemiche non hanno tardato ad arrivare, con l'armata Brancaleone al completo indignata per la posizione del premier. Grave che Draghi abbia ignorato le violenze e le torture, subite dai migranti nei campi di detenzione, denunciate dall'Onu» (ilGiornale.it)

Proprio per questo all’Italia di Mario Draghi è stato richiesto di riprendere il suo tradizionale ruolo in una ex-colonia di cui gli americani faticano da sempre a comprendere dinamiche e complessità. Insomma il ritorno dell’Italia in Libia si delinea come una sfida estremamente complessa. (Sputnik Italia)

“La visita di Draghi in Libia è il gesto della svolta”, ha dichiarato Matteo Renzi. Leggi anche: Tutta la storia del mutuo concesso a Mario Draghi per una villa sulla Riviera del Brenta con la moglie Serenella (LA NOTIZIA)

La visita di Stato/ Il dialogo con la Libia che parla francese

I due primi ministri, Mario Draghi e Abdul Hamid Dbeibah, passano in rassegna il drappello d’onore. Se migranti e rifugiati vengono riportati in Libia - ricorda Medici senza frontiere - si tratta di una condanna alla violenza e alla brutalità nei centri di detenzione. (Avvenire)

Il racconto della giornata di martedì 6 aprile 2021 con le notizie principali del giornale radio delle 19.30. Il grafico è dall'inizio dell'epidemia ad oggi giorno per giorno.#COVID #COVID19italia #COVID19 pic. (Radio Popolare)

Il paradosso è che proprio la loro scadente e inconcludente europeizzazione rende più complicato il rimetterli a tema Così, la sicurezza della Libia nel suo complesso e quella delle opportunità per le imprese italiane nella nostra ex colonia si fondono in un discorso complessivo. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr