Plf, cos'è il Passenger Locator Form e quando serve / PDF

Plf, cos'è il Passenger Locator Form e quando serve / PDF
IL GIORNO INTERNO

Quando va compilato. Il modulo deve essere compilato prima dell’ingresso nel Paese in cui si sta viaggiando (e quindi in caso di volo aereo, per esempio, prima dell’imbarco e dopo il check-in).

Chi non è tenuto a compilare il Plf. Il Passenger Locator Form non deve essere compilato da chi si sposta con mezzo privato e sconfina nel limite di 60 chilometri dalla propria residenza e per non più di 48 ore

In casi eccezionali, ovvero esclusivamente in caso di impedimenti tecnologici, sarà possibile compilare il modulo Plf cartaceo. (IL GIORNO)

Ne parlano anche altre testate

Accessori utili per viaggiare in comodità in auto su eBay. (HelpMeTech)

Il caso degli italiani in partenza per la Grecia bloccati in aeroporto perché non avevano compilato il Passenger Locator Form è emblematico. Anche per andare in Portogallo, oltre al Green Pass è fondamentale compilare anche il modulo di localizzazione digitale. (Investire Oggi)

Per dubbi su come si compila il Plf Italiano, qui trovate la guida completa del Ministero della Salute. Il Plf italiano va compilato online collegandosi al sito https://app.euplf.eu e seguendo la procedura guidata. (DOVE Viaggi)

Oltre al Green Pass per viaggiare all'estero serve il PLF: cos'è e in quali casi compilarlo

È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto Per avere tutte le informazioni necessarie su questo modulo è stato sviluppato il sito web app.euplf.eu per promuovere l’utilizzo di un unico documento digitale europeo – EU digital Passenger Locator Form (dPLF). (BergamoNews.it)

Il modulo deve essere compilato prima dell’ingresso nel Paese in cui si intende recarsi, ovvero prima di imbarcarsi su nave o aereo. Le regole variano da Stato a Stato: la Grecia, ad esempio, richiede che sia compilato il giorno antecedente la partenza. (Corriere TV)

A QUESTO LINK trovate invece l’elenco degli Stati che hanno adottato un proprio Plf nazionale e le tipologie di viaggio per cui è richiesta la certificazione. Quali paesi richiedono il PLF. Il documento è richiesto dai seguenti Paesi: Belgio, Cipro, Croazia, Estonia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna e Regno Unito. (Prima Pavia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr