Carlo Conti: "Tale e quale accusato di blackface: ghettizzante non poter far interpretare cantanti neri"

L'HuffPost CULTURA E SPETTACOLO

Questa edizione di Tale e Quale Show “la dedichiamo a Raffaella Carrà”, dice all’Ansa Carlo Conti nel corso della presentazione.

Conti: “Questa settimana avremo un Vittorio Sgarbi che commenterà le esibizioni e le paragonerà a un quadro

Al via l’undicesima edizione di Tale e Quale Show, il talent show per vip dedicato alle imitazioni di personaggi celebri del mondo della musica, condotto da Carlo Conti. (L'HuffPost)

Su altre fonti

Ecco quindi che, somigliando molto ai programmi Rai, le parole di Carlo Conti hanno insospettito i telespettatori ed i vertici della televisione di Stato Ci si presenta inoltre diverse analogie con Tale e Quale Show di Carlo Conti e Il Cantante Mascherato di Milly Carlucci. (CheSuccede)

Metto da parte le mie paure, anche quella di tornare in video, e mi dedico a me stessa" Dopo una lunga torna in tv Federica Nargi e ammette: "Questo era il programma giusto. (Today.it)

“Tale e Quale Show”, il format che vede i professionisti dello spettacolo cimentarsi nelle imitazioni di cantanti di successo, è stato presentato alla stampa dal padrone di casa Carlo Conti col cast e la giuria. (Gazzetta del Sud)

Per Zorzi, quindi, Tale e Quale Show avrebbe potuto continuare sulla scia dello scorso, semplicemente eliminando il blackface, ma continuando a scegliere le performance dei concorrenti indipendentemente dal colore della pelle Leggi anche: Tale e Quale Show cede: niente più blackface nelle imitazioni. (Più Sani Più Belli)

Prendere un concorrente apposta per imitare i cantanti afroamericani è quasi peggio”. Tommaso Zorzi attacca Carlo Conti: “Decisione che peggiora le cose”. Una mossa che però ha sollevato un nuovo vespaio. (Periodico Italiano)

Egli, infatti ha raccontato quell’episodio affermando: “Ho fatto l’esame di maturità in barella, ingessato per una gamba rotta, una biondina mi aveva rotto la gamba, era la fidanzata di allora e mi è venuta addosso col motorino, poi non so se è stato questo ma sono stato promosso, forse mossi da compassione, con 60 sessantesimi, probabilmente per la gamba rotta ho ricevuto questo voto” I tre fondano un trio chiamato Fratelli D’Italia che in Toscana fa furore nei teatri. (Kronic)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr