Atp finals, il giallo del furto a Medvedev: sparito l'orologio da 200mila euro mentre giocava la finale

Atp finals, il giallo del furto a Medvedev: sparito l'orologio da 200mila euro mentre giocava la finale
Per saperne di più:
La Repubblica SPORT

Prima di mezzanotte Medvedev formalizza la denuncia del furto.

Ma nel giallo c'è un ultimo giallo.

Medvedev torna nello spogliatoio e scopre che l'orologio - prodotto in numero limitato: 86 come ricorda anche il nome - non c'è più.

Il prezioso Bovet ottantasei - come racconta La Stampa - è sparito dallo spogliatoio (in realtà una sorta di miniappartamento) assegnato al campione russo come agli altri sette partecipanti alle Atp. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sta di fatto che in questa storia c’è comunque un lieto fine, di sicuro per l’orologio Teniamo a precisare: nessuna responsabilità sembra essere attribuibile al dirigente che realmente stava riportando l’oggetto del contendere presso la residenza monegasca di Medvedev. (Ubi Tennis)

Sinner sta comprendendo come la chiusura anticipata del punto, per un giocatore dalle sue caratteristiche, sia un’esigenza importante per conferire al suo tennis maggior imprevedibilità. I margini nel suo gioco sono molteplici, specialmente dal punto di vista fisico, mentre sotto il profilo tecnico alcuni miglioramenti si vedono. (OA Sport)

Dall'altra parte un Federer incerto non sa nemmeno se esserci a Wimbledon nel 2022, e un Nadal, 13 volte vincitore del Roland Garros, che ancora si sta rimettendo in sesto "Avevo perso cinque volte con lui nelle ultime cinque occasioni - dice Zverev - ma stavolta ho giocato uno dei miei migliori match". (vivoperlei.calciomercato.com)

La consacrazione di Zverev

Contestualizzando e scendendo nel dettaglio della nostra storia, potremmo partire dicendo che ci troviamo a Torino, più precisamente al Pala Alpitour dove è in corso la finale delle Nitto ATP Finals 2021, la prima delle previste cinque edizioni ospitate nella città sabauda. (Ubi Tennis)

Dagli spogliatoi assegnati al russo Medvedev, scompare l’orologio da 200mila euro mentre il campione in campo si arrende al tedesco Zverev. Al rientro nel mini appartamento assegnatogli, come ad ognuno degli otto partecipanti, il russo si accorge che non c’è traccia del prezioso Bovet 86 tiratura limitata. (Radionorba)

L'ultimo atto delle ATP Finals torinesi entrerà nella storia del tennis per avere comunicato al grande pubblico globale che il primo El Clásico degli anni venti è Alexander Zverev vs. Daniil Medvedev, come furono clasíci Nadal vs. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr