Mantovani: “Con Omicron casi di Long Covid destinati ad aumentare

Il Fatto Quotidiano SALUTE

Le stime e i sintomi – Altre stime inglesi “parlano di disturbi nel 20% dei casi dopo cinque settimane e nel 10% dopo tre mesi.

Secondo Costa “se l’obiettivo è convivere con il virus allora dobbiamo imparare a convivere con i positivi

Uno studio inglese pubblicato sulla rivista The Lancet, che ne ha confrontato l’insorgenza dopo l’infezione acuta con le varianti Delta oppure Omicron, lo indica chiaramente: il Long Covid è un fenomeno destinato ad aumentare. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

Diversi studi medici condotti in paesi europei e nel resto del mondo hanno dimostrato che il rischio di imbattersi nel Long Covid dopo l’infezione acuta supera il 20%, il che non è affatto poco. Inoltre è stato acclarato che l’insorgenza della sindrome Long Covid non è direttamente legata alla gravità della malattia Covid. (ReteAbruzzo.com)

Avremo molti più casi di long Covid. Nel frattempo si stanno cominciando a identificare alcuni biomarcatori di gravità del Long Covid, come citochine, interferoni e Ptx3, una molecola scoperta per la prima volta da noi». (Vanity Fair Italia)

LIVE. Altre stime inglesi, ha aggiunto, "parlano di disturbi nel 20% dei casi dopo 5 settimane e nel 10% dopo 3 mesi. (Sky Tg24 )

A indicarli è il più grande studio condotto finora sulla sindrome post-infezione negli under 14, pubblicato tu 'The Lancet Child & Adolescent Health'. Sono i possibili sintomi del Long Covid nei bambini da zero a 14 anni, che interessano il 40% circa dei guariti da Sars-CoV-2 in questa fascia d'età e durano almeno 2 mesi. (Tiscali Notizie)

Ascolta la versione audio dell'articolo. 3' di lettura. Anche uno studio dei Cdc, pubblicata il mese scorso, ha concluso che almeno uno malato di Covid su 5 potrebbe avere complicazioni post-malattia. (Il Sole 24 ORE)

Lo indica uno studio inglese pubblicato sulla rivista The Lancet che ne ha confrontato l’insorgenza dopo l’infezione acuta con le varianti Delta oppure Omicron del virus Sars-CoV-2. E allora cosa succede e cosa ci possiamo aspettare? (Corriere TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr