5 protagonisti che hanno reso grandiose queste Finali NBA

5 protagonisti che hanno reso grandiose queste Finali NBA
Esquire Italia SPORT

Come al solito, come sempre, sempre lui: 40 punti (15/33 dal campo, 3/8 da tre), 6 rimbalzi e 4 assist nella partita più importante nella storia della franchigia.

You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site

(Esquire Italia)

Su altre fonti

La favola di Giannis Antetokounmpo, da ambulante in Grecia a dominatore della NBA Dai vicoli di Sepolia, quartiere di Atene, all’anello NBA. Esattamente con la stessa genuinità e forza mentale con cui aveva promesso un titolo alla sua Milwaukee e oggi festeggia con tutta la sua Nazione:. (Sport Fanpage)

I Milwaukee Bucks salgono sul tetto del mondo colmando un vuoto che durava dalla stagione 1970/1971. Esplode la festa in casa Milwaukee e il fresco MVP delle Finals sprizza felicità da ogni poro della sua pelle. (NbaReligion)

Sarebbe stato facile per me andare da un’altra parte e vincere il titolo con altri campioni. Quella che ho scelto invece è la strada più complicata: volevo conquistare così il successo e ce l’abbiamo fatta. (Sky Sport)

NBA, Jrue Holiday incassa 1 milione di bonus: i Bucks pagheranno la tassa di lusso

"Sono felice di essere stato in grado di farlo con questa squadra", ha detto Giannis Antetokounmpo, riferendosi alla sua prestazione da record. I festeggiamenti per il trionfo di fronte a una folla di 17mila tifosi, mentre 65mila persone gioivano fuori dal Fiserv Forum. (Yahoo Notizie)

Poi magari a Bologna e Firenze c’è entusiasmo per il centoventesimo PSG-Bayern delle ultime tre stagioni, e ci sbagliamo noi Lew Alcindor, non ancora Jabbar, protagonista del primo titolo, era invece arrivato nella NBA con tutta la fama data dalla NCAA (e dalla UCLA di John Wooden) di quei tempi. (Indiscreto)

Manovre che hanno permesso a Milwaukee di restare al di sotto della tassa di lusso di circa 1.25 milioni di dollari, investita in parte nell’aggiunta di Jeff Teague alla squadra Il contratto di Jrue Holiday infatti prevede un bonus da un milione di dollari in caso di vittoria del titolo NBA: scattato quell’incentivo, a Milwaukee, dopo aver iniziato la stagione al di sotto del limite della luxury tax, si sono ritrovati a essere al di sopra - al termine di operazioni di mercato aggressive, portate avanti per convincere Giannis Antetokounmpo della bontà del progetto Bucks. (Sky Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr