Incendi, Baglieri: "Nessun freno al processo di innovazione ecologica, ma agli speculatori"

Regione Sicilia ECONOMIA

Oggi, nell’era della transizione ecologica, il nostro obiettivo non può di certo essere quello di alzare indistintamente barriere impedendo o rallentando l’innovazione verso la frontiera della green economy

È intenzione del Governo Musumeci tutelare tutti quei terreni attualmente produttivi che arricchiscono la nostra tradizione agricola, ma non solo, e la nostra economia».

«Il tema del proliferare di domande per l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie alla realizzazione di impianti fotovoltaici - prosegue l'assessore Baglieri - come anticipato, è attenzionato dai miei uffici. (Regione Sicilia)

Ne parlano anche altri media

La release Spac EasySol 21 consente di configurare automaticamente le stringhe dei moduli in base alla potenza, alle correnti o alle tensioni dell’inverter selezionato. (Energia Plus)

Una scheda in tal senso sarebbe già stata inviata al Ministero per il Sud e la coesione territoriale. Atteso che di tale complesso impiantistico non si è mai discusso nel Consiglio Comunale o nelle competenti Commissioni Consiliariho presentato questa mattina una interrogazione consiliare con cui pongo le seguenti 10 domande al Sindaco ROSSI:. (newSpam.it)

Un piccolo impianto domestico da diecimila euro può evitare la produzione di 100 tonnellate di Co2, come piantare circa trecento alberi. Il team di Energreen - www.energreen.sm (Libertas San Marino)

«Il tema del proliferare di domande per l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie alla realizzazione di impianti fotovoltaici – prosegue l’assessore Baglieri – come anticipato, è attenzionato dai miei uffici. (siciliareport.it)

Ma non si può parlare di “una Sicilia trasformata in uno specchio, se alla fine è interessato solo lo 0,6% del territorio dell’isola”. “Mi sembra una sciocchezza – spiega all’AGI – proprio perchè una legge vieta per anni le trasformazioni urbanistiche nei terreni bruciati. (CorrierePL)

– Ho appreso, da un comunicato congiunto del Comune di Brindisi e del Consorzio ASI, dell’intendimento delle due Amministrazioni di realizzare nella zona industriale di Brindisi un impianto fotovoltaico della potenza installata di 150 megawatt, con una occupazione di suolo produttivo di 200 ettari. (L'Ora di Brindisi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr