La lezione di 'Super Mario' Draghi, il nuovo primo ministro italiano e l'uomo che ha salvato l'euro: come fare 'whatever it takes' senza fare molto

Notizie - MSN Italia INTERNO

Quando Super Mario parlava, i mercati ascoltavano

Thomas Lohnes/Getty Images. Mario Draghi è diverso dai suoi omologhi nel senso che non attira l’attenzione su di sé.

Fornito da Business Insider Italia Mario Draghi ha guidato la Banca Centrale Europea durante la peggiore crisi dell’eurozona.

A una prima impressione, Mario Draghi si presenta come umile.

Per questo, “Super Mario”, come viene sopranominato, è l’uomo perfetto per salvare l’Italia in qualità di primo ministro. (Notizie - MSN Italia)

Ne parlano anche altre testate

In 48 pagine la Spd riassume il programma del candidato cancelliere Olaf Scholz per le elezioni del prossimo 26 settembre, e dopo un decennio di “liberal-socialismo” rappresenta la bozza di un autentico piano di sinistra, a tratti perfino concorrenziale con la Linke e i (Il Manifesto)

E’ in questo contesto che Draghi si prepara a firmare il suo primo dpcm. Primo Dpcm di Draghi: il nodo scuola. Diversi governatori non escludono misure più restrittive. (Gazzetta del Sud)

Come riportato da alcuni quotidiani nazionali, il Governo Draghi non ha ascoltato la voce di quanti hanno chiesto la proroga del pagamento delle rate del 2020, relative alla rottamazione ter. A quanto pare, come da più parti si afferma, il Governo Draghi sembra orientato all'aiuto delle multinazionali e delle banche. (Antimafia Duemila)

E che importa se il resto d’Europa non verrà più in Italia, di cultura non si mangia, ci dedicheremo a pastorizia e agricoltura, semmai Il rimanente ha scelto i colpi di sole e i pieni poteri, altri i vecchi satiri, qualcuno il vuoto della sinistra. (IVG.it)

Dipesh Chakrabarty sta dando un contributo molto importante alla comprensione del cambiamento climatico, mettendo insieme le conoscenze sulla storia del clima e sulle trasformazioni del modo di produzione capitalistico-industriale con quelle maturate nel campo della Scienza del sistema terrestre. (Il Manifesto)

Anche perché Sanremo «non può risolvere i mali del mondo, «Direi di sì, sarebbe stato un grave vulnus per il servizio pubblico non realizzarlo», afferma convinto il direttore di Rai1 Stefano Coletta. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr