Scuola, allarme dei sindacati: “Troppi precari, a settembre mancheranno ancora insegnanti”

Scuola, allarme dei sindacati: “Troppi precari, a settembre mancheranno ancora insegnanti”
Approfondimenti:
Liguria 24 INTERNO

Anche a Genova è stato organizzato un presidio sotto la prefettura.

A tranquillizzare i lavoratori della scuola in Liguria non basta la garanzia di mantenere gli stessi livelli di organico a fronte del calo di studenti, come annunciato questa mattina dall’assessora Cavo.

. » Leggi tutto

I sindacati sono scesi in piazza in tutta Italia per chiedere di cambiare il decreto Sostegni bis che ha introdotto misure “senza alcun confronto con le parti sociali”. (Liguria 24)

Ne parlano anche altri giornali

Purtroppo il progetto ha dovuto esser sospeso ma sicuramente in futuro verrà riproposto. L’idea era di coinvolgere gli alunni in attività legate al gruppo di Protezione Civile. (Cuneo24)

Una situazione che si fa sempre più difficile con il passare degli anni e con i pensionamenti degli insegnanti specializzati. A partire dall’a.s 22/ 23 il trasferimento da posto di sostegno a posto curriculare sarà trattato come un passaggio di cattedra su aliquota nella terza fase della mobilità. (Informazione Scuola)

21/22, al Nord su 10 posti di sostegno 7 sono vacanti. 2) Successivamente i docenti abilitati in GPS con tre anni di servizio su sostegno senza il requisito del titolo di specializzazione, che dovranno obbligatoriamente conseguire la specializzazione a cura dell’amministrazione per la conferma in ruolo. (Tecnica della Scuola)

Scuola, proteste: Consulcesi al fianco dei docenti in piazza e con servizio legale gratuito

A Torino da settembre avremo 5559 posti vacanti”, spiegano Fantasmi con un trolley in mano, sballottati da una scuola all’altra, da una città a un'altra, di provincia in provincia. (TorinOggi.it)

È il commento di Massimo Tortorella, presidente Consulcesi il network legale con oltre vent’anni di esperienza nell’ambito delle cause legali di concorsi pubblici, alla vigilia della manifestazione indetta dai sindacati scuola. (Il Sannio Quotidiano)

Le condizioni di precariato disumane, gli stipendi non adeguati agli standard europei, lo stallo delle assunzioni sono il segnale che qualcosa non va: poca trasparenza e tante irregolarità nei concorsi pubblici. (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr