Rublo, cosa c'è dietro il rally che Mosca tenta di frenare e perché è un problema per la Russia

la Repubblica ECONOMIA

Rublo, cosa c'è dietro il rally che Mosca tenta di frenare e perché è un problema per la Russia di Carlotta Scozzari. (reuters). La moneta russa perde terreno sulle prospettive di nuovi tagli dei tassi e sui rinnovati timori di default.

Che però, con un effetto boomerang, ha avuto conseguenze negative sull'export in un momento in cui le importazioni sono diminuite per le sanzioni

Nei giorni scorsi la valuta aveva corso, spinta anche dall'obbligo dei pagamenti del gas in rubli. (la Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Terza guerra mondiale/ Ultime notizie Russia “Nato non dominerà” La mossa ha un obiettivo soltanto: intervenire sul mercato dei cambi dove si era adottata questa strategia per proteggere l’economia russa dalle sanzioni occidentali. (Il Sussidiario.net)

- MILANO, 26 MAG - La Banca centrale russa ha tagliato i tassi di interesse dal 14 all'11% e potrebbe tagliarli ulteriormente "nelle prossime riunioni" se l'andamento dell'inflazione lo consentirà. Intanto "le condizioni esterne per l'economia russa sono ancora sfidanti, limitando in modo considerevole l'attività economica" mentre "i rischi di stabilità finanziaria sono in qualche modo scesi, consentendo un allentamento delle misure di controllo dei capitali" (Tiscali Notizie)

L'agenzia ha tagliato le stime di crescita dell'Italia nel 2022 al +2,3%, dal +3,2% previsto a marzo, e quelle nel 2023 dal +2,1% al +1,7%. «La Russia sta diventando un po' più forte grazie alle sanzioni». (ilGiornale.it)

(Teleborsa) - La Banca centrale della Russia ha tagliato i tassi di interesse dal 14 all'11%. Le pressioni inflazionistiche - si legge nella nota dell'istituto che accompagna la decisione - si allentano in scia alle dinamiche del tasso di cambio del rublo edi famiglie e imprese". (Teleborsa)

Analisti esterni sono scettici sul fatto che la corsa del rublo, a fronte di un avanzo commerciale in continua crescita, possa essere arginato solo con misure della banca centrale. “I prossimi trimestri non saranno facili“, ha detto la governatrice della banca centrale Elvira Nabiullina . (Il Fatto Quotidiano)

La domanda di rubli è forte perché con i rubli si possono comprare petrolio e gas, acciaio e fertilizzanti, grano e titanio. Ieri Putin ha dichiarato che la Russia “sta diventando più forte dopo le sanzioni” (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr