L'Ema avverte: "Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi"

L'Ema avverte: Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi
Maurizio Blondet SALUTE

Marcello Pamio – 13 gennaio 2022. Marco Cavalieri è a capo della strategia vaccinale dell’Ema, l’ente europeo che supervisiona i farmaci, gli stessi che hanno autorizzato i sieri magici.

“Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi”.

La prima preoccupazione riguarda l’inutilità dei sieri e la crescita di patologie immunitarie.

E la risposta del sistema immunitario potrebbe non essere così buona come vorremmo che fosse. (Maurizio Blondet)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sono le conclusioni del seminario della Coalizione internazionale delle autorità di regolamentazione dei medicinali, guidata dall'Agenzia europea per i medicinali (Ema) e dalla Food and Drug Administration (Fda) americana. (Ticinonews.ch)

Ema: “Un richiamo ogni 4 mesi potrebbe ridurre l'efficacia della risposta immunitaria”. Covid - Marco Cavaleri, responsabile per la strategia sui vaccini dell'agenzia europea del farmaco: “Meglio booster a intervalli più lunghi e sincronizzarli con l'inizio della stagione fredda” (Tuscia Web)

Si sta già ragionando, però, anche su una possibile quarta inoculazione del vaccino per proteggersi dal virus, con titubanza degli esperti. Marco Cavaleri, Capo della Strategia vaccinale dell’Ema, ha detto: “Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi. (VNews24)

Oms ed Ema predicano cautela: «Vaccinazioni ripetute a brevi intervalli non rappresentano una strategia sostenibile a lungo termine»

Per questo motivo, stando alle affermazioni dell'Ema, risulta sbagliata la scelta di Israele che dallo scorso 2 gennaio ha dato inizio alla somministrazione della quarta dose per arginare il propagarsi della variante Omicron. (il Giornale)

Cavaleri ha, inoltre, aggiunto, che non ci sono ancora abbastanza dati per poter già parlare di una quarta dose per tutti E non si tratta di no vax ribelli ma di Marco Cavaleri, capo della strategia vaccinale dell’Ema, l’Agenzia europea del Farmaco. (Leggilo.org)

Il capo della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri, ha fatto notare che la possibilità di somministrare un secondo booster, in sostanza la quarta dose, utilizzando gli stessi vaccini oggi in uso, si scontra col fatto che “non sono ancora stati generati dati a sostegno di questo approccio”. (Il mattino di Foggia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr