Processo Ubi, il pm chiede dure condanne per Bazoli, Messiah, Zanetti e Moltrasio

Processo Ubi, il pm chiede dure condanne per Bazoli, Messiah, Zanetti e Moltrasio
TargatoCn.it ECONOMIA

Bazoli, sin dall’inizio dell’inchiesta, ha contestato le modalità delle indagini proclamando la correttezza del suo operato

Si avvia alle fasi finali il processo che vede sul banco degli imputati gli ex vertici di Ubi Banca.

Per i medesimi reati, il pm ha chiesto 5 anni anche per l'ex consigliere delegato di Ubi, Victor Massiah.

Richiesta di assoluzione invece per la figlia di Bazoli, Francesca, “per non aver commesso il fatto”. (TargatoCn.it)

Ne parlano anche altre testate

Per quanto riguarda invece eventuali incontri fuori dalla sede di Ubi, si sarebbe trattato solo di “interlocuzioni personali o di scambio dialettico”. LE DICHIARAZIONI SPONTANEE DI BAZOLI. (Startmag Web magazine)

La nascita. UBI Banca - Unione di Banche Italiane spa, era a Bergamo il 1º aprile 2007 dalla fusione fra BPU Banca - Banche Popolari Unite e Banca Lombarda e Piemontese. (IL GIORNO)

In più, quest’ultimi furono eletti nell’assemblea di Ubi Banca del 20 aprile 2013 con la lista Moltrasio, ritenuta dalla procura prodotto delle manovre illecite. Solo a 4 degli imputati sono contestati entrambi i reati: Giovanni Bazoli, Emilio Zanetti, Victor Massiah e Andrea Moltrasio. (Bluerating.com)

Il ceo di Intesa San Paolo: ˝Il processo di integrazione di UBI si è concluso in linea con i nostri piani˝

Attualmente, il valore complessivo della proprietà è stimato in 147,5 milioni di dollari. Altri 21 milioni di dollari li ha spesi nel 2019 per un allevamento di cavalli, portando i suoi acquisti combinati a 59 milioni di dollari (Yahoo Finanza)

Per quanto riguarda invece eventuali incontri fuori dalla sede di Ubi, si sarebbe trattato solo di “interlocuzioni personali o di scambio dialettico”. LE DICHIARAZIONI SPONTANEE DI BAZOLI. Va ricordato che nel 2018, durante l’udienza preliminare, Bazoli rese delle dichiarazioni spontanee (Startmag Web magazine)

Da qualche mese, dopo l'incorporazione di UBI, le vicende dell'istituto di credito nato dalla fusione tra Sanpaolo IMI e Banca Intesa interessano anche una buona fetta di risparmiatori cuneesi. I risultati, sottolinea l'istituto in una nota, “sono pienamente in linea con l'obiettivo di un utile netto per l'anno ampiamente superiore a 3,5 miliardi”. (Cuneodice.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr