Coronavirus. Crisanti: "L'uscita dall'emergenza dipende dalla durata dei vaccini"

Coronavirus. Crisanti: L'uscita dall'emergenza dipende dalla durata dei vaccini
Rai News INTERNO

Se non ci fosse la vaccinazione, l'Italia sarebbe vulnerabile come 2 anni fa".

Lo ha detto ad "Agorà" su Rai3 il virologo Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell'università di Padova.

La spiegazione - ripete Crisanti - è che a mio avviso non abbiamo fatto negli ultimi mesi abbastanza tamponi e abbastanza tracciamento.

Di fatto, c'è ancora un sommerso importante"

Crisanti: "L’uscita dall’emergenza dipende dalla durata dei vaccini" Senza vaccino l'Italia sarebbe vulnerabile come 2 anni fa, dice il virologo sottolineando l'importanza di aumentare tamponi e tracciamento: "c'è ancora un sommerso importante". (Rai News)

Su altri giornali

Per il microbiologo Andrea Crisanti, il merito sarebbe riconducibile esclusivamente alla vaccinazione, perché su altri fronti non sarebbero stati presi provvedimenti adeguati. “Tutto quello che potevamo fare noi in aggiunta alla vaccinazione – ha chiosato Crisanti – non l’abbiamo fatto. (Virgilio Notizie)

Totale persone vaccinate: 13.028.350. Covid: le previsioni di Andrea Crisanti. La situazione relativa ai contagi e ai decessi legati al Covid nel nostro Paese sembra migliorare di settimana in settimana. (Leggilo.org)

“La cosa buona è che pare si possano combinare” diversi prodotti-scudo, “mischiare per esempio AstraZeneca con Pfizer, e pare diano un’ottima risposta immunitaria Terza dose. (Info Cilento)

Covid, l’idea di Crisanti: “I cittadini devono essere geolocalizzati”

È questa l’opinione del professor Andrea Crisanti, docente di Microbiologia e Microbiologia clinica all’Università di Padova. La disparità a livello globale dei vaccini rappresenta una grossa minaccia per tutti. (Money.it)

Back from the dead: l’App Immuni. Dichiara infatti ai microfoni di Radio1: «Senza tracciabilità e controlli sul Covid la strada è aperta a qualsiasi variante». (Il Primato Nazionale)

I positivi sono stati 2.275, un dato che risulta in lieve diminuzione rispetto ai 2.436 di ieri. Risultano essere 774 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 14 in meno rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite. (Leggilo.org)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr