Agguato a Crotone in una agenzia funebre, morto uno dei feriti

Agguato a Crotone in una agenzia funebre, morto uno dei feriti
wesud INTERNO

E’ morto uno dei due uomini, Mario Scarriglia, di 45 anni, rimasti feriti in un agguato avvenuto stamani in un’agenzia funebre nel centro a Crotone.

Scarriglia, titolare dell’agenzia teatro dell’agguato, è stato soccorso e portato in ospedale dove è deceduto.

Il sicario ha sparato nove colpi di pistola e poi si è dileguato.

La vittima si trovava insieme ad un’altra persona, un suo parente, impegnata a svolgere dei lavori all’interno dell’agenzia che è stata ferita in modo non grave alle ginocchia. (wesud)

La notizia riportata su altre testate

Il parente del titolare, che stav eseguendo alcuni lavori all’interno dell’agenzia, è stato ferito in modo lieve alle gambe e si trova ora ricoverato presso l’ospedale San Giovanni di Dio. È morto uno dei due uomini feriti nell’agguato di questa mattina in un’agenzia funebre nel centro di Crotone (La Sentinella del Canavese)

E quando Mario Scarriglia obiettava che «si possono chiarire le cose», Andrea replicava: «con i grandi sì, ma con i ragazzi no… la macchina come l’aggiusto, sparata». E quando il racconto prosegue con il riferimento al fatto che il piccolo avrebbe detto «papà, guarda, ho il sangue di zio», Mario Scarriglia si prostra (Quotidiano del Sud)

Secondo una prima ricostruzione, la vittima, Mario Scarriglia di 45 anni, titolare di un negozio di onoranze funebri, sarebbe stato raggiunto da a (Approdo Calabria)

Agguato in un’agenzia di pompe funebri: un morto e un ferito

I due uomini, secondo le prime indiscrezioni trapelate da ambienti investigativi, sarebbero giunti davanti all'esercizio di Scarriglia a bordo di uno scooterone di marca Yamaha, uno dei quali, sceso dalla moto, avrebbe fatto fuoco cinque volte con una pistola calibro 7,65 all'indirizzo di Scarriglia che stava sull'uscio dell'agenzia. (LaC news24)

Abbiamo pochi dati sul valore effettivo dei beni e mancano i dati sui sequestri penali”. – I beni confiscati alla mafia rappresentano un potenziale di crescita sociale ed economica per i territori spesso inutilizzato. (Quotidiano online)

È morto uno dei due uomini, Mario Scarriglia, di 45 anni, rimasti feriti in un agguato avvenuto stamani in un’agenzia funebre nel centro a Crotone. Scarriglia, titolare dell’agenzia teatro dell’agguato, è stato soccorso e portato in ospedale dove è deceduto. (Il Fatto Vesuviano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr