Covid Italia, su i contagi. Ma per zona gialla conteranno ricoveri

Adnkronos SALUTE

O in altri termini pesa il numero di contagi con il numero di vaccinati, perché un numero di contagi elevato in una regione con tanti vaccinati non dovrà preoccupare troppo".

LE REGIONI PIU' A RISCHIO. Sardegna, Sicilia e Veneto sono le tre regioni più a rischio zona gialla secondo l'Altems.

"Le soglie per l'ingresso nella zona gialla vanno quindi riviste e differenziate tra regioni - sottolinea - perché è diverso l'avanzamento della campagna vaccinale nelle diverse regioni

Aumentano i contagi da coronavirus in Italia e, con la variante Delta sempre più predominante nel Paese, le regioni maggiormente colpite rischiano il passaggio in zona gialla con nuove regole, misure e restrizioni proprio nella stagione del turismo. (Adnkronos)

Su altre fonti

È su queste due attività che il governo sembra aver chiuso l’accordo per varare il decreto che rende obbligatorio il green pass. Molti cittadini segnalano di non riuscire ad ottenere il codice elettronico del green pass pur avendo completato il ciclo vaccinale. (TGNEWS24)

Il motivo è piuttosto semplice: la crescente diffusione della variante Delta su tutto il territorio nazionale sta causando un'impennata dei contagi. LA STRATEGIA Variante Delta e zona gialla, pochi giorni per evitare le chiusure. (Quotidiano di Puglia)

Il rischio, però, che dalla prossima almeno qualcuna passi in zona gialla è concreto se nel nuovo decreto non saranno definiti i nuovi parametri. L’incontro tra le forze politiche è previsto entro martedì 20 luglio, quindi il nuovo decreto dovrebbe uscire entro la fine della settimana (Investire Oggi)

Grazie in particolare ai vaccini, però, ad un aumento dei nuovi casi non corrisponde un aumento parallelo delle ospedalizzazioni: è per quanto motivo che, diversi presidenti di Regione, hanno chiesto una revisione dei criteri per il cambio di colore delle Regioni. (Centro Meteo italiano)

Il timore che alcune zone del paese possano ripiombare nelle restrizioni c’è. E il tasso di ospedalizzazione dovrebbe avere più peso tra i vari indicatori che attualmente sono presi in considerazione (Vesuvius.it)

Cinque le regioni a rischio: Sardegna e Sicilia, che hanno un’incidenza rispettivamente di 33.2 e 31.8, Veneto, al 26.7, Lazio con un’incidenza di 24 casi ogni 100mila abitanti, e della Campania, con 21.7. (Diritto.it - Il portale giuridico online per i professionisti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr