Astrazeneca, Clerici (Statale): «Non ha senso vietarlo ai giovani ma meglio prevenire rifiuto vaccino»

Astrazeneca, Clerici (Statale): «Non ha senso vietarlo ai giovani ma meglio prevenire rifiuto vaccino»
MilanoToday.it INTERNO

Ma Clerici tiene comunque a ribadire che, in realtà, dal punto di vista medico non ha senso rifiutare AstraZeneca.

E' soprattutto per questo motivo che l'immunologo della Statale di Milano e del Don Gnocchi Mario Clerici, parlando ad Adnkronos Salute, ritiene sensato limitare AstraZeneca agli over 60.

«Mi aspetto che verrà messo un limite d'età per tranquillizzare le persone, anche se da un punto di vista medico non avrebbe molto senso»

«Il mio terrore - aferma l'immunologo - è che la gente smetta di vaccinarsi contro il covid e che si vaccinino meno i giovani. (MilanoToday.it)

Ne parlano anche altre fonti

Gli under60 che hanno ricevuto AstraZeneca sono 115.631 (di questi 66.151 hanno già ricevuto anche il richiamo). Dei 115 mila under60, gli under30 che hanno ricevuto AZ sono 14.686 (di questi 8.900 hanno ricevuto già la seconda dose). (Cuneo24)

"Orbene, oltre ai soliti tentativi di anticipare a tutti i costi la vaccinazione, adducendo le scuse più fantasiose, o il noto "giro delle sette chiese" ovvero il giro dei medici impegnati nelle anamnesi pre-vaccinali di taluni a cui viene rifiutata la vaccinazione, o storie strappalacrime degne di una telenovela anni-80, da quest'oggi registriamo una novità: il taroccamento della prenotazione, per anticiparne la data. (AndriaViva)

Milano, 12 giu. (LaPresse) – “Il Cts raccomanda che le Regioni, ogniqualvolta promuovano eventi open day che sensibilizzano alla vaccinazione anti-SARS-CoV-2, rispettino le indicazioni per fasce d’età, rendendo quanto più possibile l’approccio alla vaccinazione omogeneo sul territorio nazionale”. (LaPresse)

Vaccini Parma, da venerdì al via le prenotazioni per la fascia 30-34 anni

Il punto con il presidente dell'Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Verona Carlo Rugiu. «Non possiamo esprimerci sul rapporto causa-effetto» aggiunge Rugiu su vaccini ed effetti collaterali gravi (Daily Verona Network)

Per queste ragazze e ragazzi le agende si apriranno a partire dal 16 giugno La prossima fascia di età a potersi prenotare sarà quella tra i 20 e i 24 anni. (Reggionline)

Tra la città e la provincia, i cittadini che rientrano nella fascia sono circa 26.500. Parma, 11 giugno – A partire da oggi chi ha un’età compresa tra i 30 e i 34 anni può prenotare un appuntamento per essere vaccinato contro il Covid-19 in una delle strutture dell’Ausl di Parma. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr